Campo Antimperialista Italia

Campo Antimperialista - Italia

mod_vvisit_counterOggi2014
mod_vvisit_counterUltima settimana141379
mod_vvisit_counterUltimo mese692007

Brasile
Il caso Battisti visto dal Brasile Stampa Email
Brasile
Scritto da Valéria Nader - Correio da Cidadania, São Paulo, Brasile   
Venerdì 20 Febbraio 2009 11:03

In merito al caso Battisti, che ha indotto il governo italiano, con il convinto spalleggiamento dell’opposizione a suscitare in Italia un putiferio diplomatico, pubblichiamo un’intervista rilasciata a Valéria Nader (del Correio da Cidadania, São Paulo, Brasile) da Mario Maestri* e Florence Carboni*, autrice anche della traduzione dal portoghese all’italiano.

Leggi tutto...
 
Girando a vuoto Stampa Email
Brasile
Scritto da Emil Sader   
Venerdì 13 Febbraio 2009 15:01

Il ruolo nefasto delle ONG e la crisi del forum sociale mondiale

Come Campo non abbiamo mai fatto parte del Forum sociale mondiale. La ragione è presto detta: perché il FSM, oltre a non aver ha mai dato autentico diritto di cittadinanza alla Resistenze, non solo quelle mediorientali, era sin dall’inizio infestato, oltre che di molte ONG colluse con il sistema neocoloniale di rapina, da partiti imperialistici o cosiddetti socialdemocratici. Il collante che ha tenuto assieme un arco così ampio era infatti la “non-violenza”. A causa di questa sua costitutiva menomazione, gli antimperialisti hanno dovuto organizzare loro propri forum mondiali, da quello di Mumbay nel 2004, a quello di Beirut del gennaio scorso. Pubblichiamo qui sotto la critica di uno degli esponenti di spicco dei Sem Terra brasiliani, che sono stati tra i fondatori del FSM. E’ una critica parziale, che non tocca i principi fallaci del FSM e che pur tuttavia è sintomatica, perché svela che il Fotum di Belém è stato, contrariamente a quanto vanno dicendo alcuni socialforumisti incalliti, un fiasco.

Leggi tutto...
 
Il real brasiliano perde il 45% in 40 giorni Stampa Email
Brasile
Lunedì 13 Ottobre 2008 16:18

La crisi finanziaria mondiale arriva anche nei cosiddetti “Paesi emergenti”: il Brasile è tra quelli che nelle ultime settimane hanno sofferto di più. Il real, la moneta brasiliana, è vertiginosamente caduto del 45% in 40 giorni. La sua svalutazione rispetto al dollaro è andata al di là di ogni previsione di operatori ed economisti latinoamericani; pensare che solo 2 settimane fa il presidente Lula da Silva aveva dichiarato: “La crisi? Parlatene con George W. Bush”

Leggi tutto...
 
Ampio successo per Lula; perfettamente compatibile con il capitalismo globalizzato Stampa Email
Brasile
Lunedì 06 Ottobre 2008 22:22

Favelas e cittàIeri, in Brasile, si sono tenute le elezioni amministrative. Ancora una volta si registra un ampio successo per i rappresentanti del Partido de los Trabajadores (Pt) del Presidente Luiz Inácio da Silva (Lula). Il Tribunal Supremo Electoral, secondo quanto riportato dalle agenzie locali, stima che siano stati eletti almeno cinquemila sindaci e 50 mila consiglieri del Pt.

Per quanto riguarda il numero dei votanti, si parla di circa 129 milioni di persone.

Leggi tutto...
 


Pagina 3 di 3

Vademecum della Sinistra contro l'Euro

OLTRE L'EURO

GLI INTERVENTI VIDEO-FILMATI DEL CONVEGNO DI CHIANCIANO TERME

# SEMINARIO ECONOMISTI
«Oltre l'euro, per andare dove?»

- Lo spot di apertura del Convegno
- L'introduzione di Pasquinelli
- La prolusione di E. Screpanti

# TAVOLA ROTONDA
«Quale società per il futuro»

- L'intervento di Ernesto Screpanti
- L'intervento di Giorgio Cremaschi
- L'intervento di Norberto Fragiacomo
- L'intervento di Claudio Martini
- L'intervento di Moreno Pasquinelli

# LE REPLICHE
- Moreno Pasquinelli

# FORUM
«La sinistra, la crisi, l'alternativa»

Introduzione di Nello De Bellis
- Diego Fusaro
- Francesca Donato
- Valerio Colombo
- Marino Badiale
- Ugo Boghetta
Siete qui: Home America Latina Brasile

Per migliorare la tua navigazione su questo sito utilizziamo cookies ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookies e delle altre tecnologie.Per maggiori informazioni sui cookie che utilizziamo e su come eliminarli, consulta la nostra privacy policy.

Accetto i cookie di questo sito.