Campo Antimperialista Italia

Campo Antimperialista - Italia

mod_vvisit_counterOggi9041
mod_vvisit_counterUltima settimana136864
mod_vvisit_counterUltimo mese557550

Tunisia

Per il pane e per la libertà

E-mail Stampa

Inchiesta sui moti in Tunisia e Algeria
Prima Parte: la Tunisia

Ha dello scandaloso il sostanziale blackout informativo a cui si sono attenuti e si vanno attenendo i principali media italiani e occidentali sui moti popolari che hanno scosso la Tunisia e l’Algeria. Basta che qualcuno starnuti a Tehran o a Caracas, a Rangoon o a Minsk ed ecco che i nostri mezzi d’informazione non risparmiano fiumi d’inchiostro, copertine dei Tg, ore di servizi speciali. Per non parlare della assordanti campagne umanitarie, vedi quella per Sakineh o per Asia Bibi in Pakistan. Neanche una lacrima, i nostri mezzi d’informazione, hanno invece versato per i tre cittadini tunisini suicidatisi in segno di protesta. Poche scarne righe sulla cruenta repressione avvenuta sia in Tunisia che in Algeria.

Leggi tutto...
 

La morte di Mohamed Bouazizi, la crisi del regime di Ben Alì

E-mail Stampa

La rivolta dei giovani disoccupati in Tunisia

Dopo quasi 20 giorni di agonia Mohamed Bouazizi, il simbolo della rivolta tunisina di dicembre, è morto. Il 17 dicembre a Sidi Bouzid, nel centro della Tunisia, Bouazizi si era dato fuoco dopo che la polizia gli aveva confiscato il banco degli ortaggi che vendeva senza licenza.
Il giovane venditore ambulante (26 anni) era disoccupato nonostante fosse laureato, una condizione simile a molti suoi coetanei, tant’è che i moti che ne sono seguiti sono stati definiti come la “rivolta dei laureati”.

Leggi tutto...
 

Tunisia - La dittatura nel cortile europeo

E-mail Stampa

Lo scandaloso caso di Ben Alì

Il pressoché totale disinteresse che i media e i politici italiani hanno mostrato riguardo alla recente farsa elettorale in Tunisia non è casuale. Rieletto per la quinta volta consecutiva e in maniera plebiscitaria, il presidente Ben Alì, governa il paese con pugno di ferro, altrimenti detto, in maniera dittatoriale. Lo fa col pieno appoggio delle oligarchie europee, che ben si guardano, anche in questo caso, di chiedere il rispetto dei diritti umani, di denunciare i brogli elettorali, o di invocare l’esportazione della democrazia. Quelli che davanti a regimi ostili sono principi inviolabili, con i loro lacchè diventano bazzecole.

Leggi tutto...
 

La dittatura a Sud di Lampedusa

E-mail Stampa

Segnaliamo questo contributo di Gabriele Del Grande, su Peacereporter, che mette a nudo l'inferno tunisino, una vera e propria dittatura a Sud di Lampedusa, molto utile per farsi un’idea della situazione in alcuni Paesi, magari conosciuti solo come paradisi turistici a buon mercato. Nella completa indifferenza dell'Unione Europea e di tutti i difensori dei diritti umani a senso unico, Ben Alì continua ad essere considerato un grande statista dalla "comunità internazionale", mentre nel bel mezzo del Mediterraneo continuano ad essere perpetrati crimini efferati e violazioni di diritti.

Leggi tutto...
 
Pagina 7 di 7

Vademecum della Sinistra contro l'Euro

OLTRE L'EURO

GLI INTERVENTI VIDEO-FILMATI DEL CONVEGNO DI CHIANCIANO TERME

# SEMINARIO ECONOMISTI
«Oltre l'euro, per andare dove?»

- Lo spot di apertura del Convegno
- L'introduzione di Pasquinelli
- La prolusione di E. Screpanti

# TAVOLA ROTONDA
«Quale società per il futuro»

- L'intervento di Ernesto Screpanti
- L'intervento di Giorgio Cremaschi
- L'intervento di Norberto Fragiacomo
- L'intervento di Claudio Martini
- L'intervento di Moreno Pasquinelli

# LE REPLICHE
- Moreno Pasquinelli

# FORUM
«La sinistra, la crisi, l'alternativa»

Introduzione di Nello De Bellis
- Diego Fusaro
- Francesca Donato
- Valerio Colombo
- Marino Badiale
- Ugo Boghetta
Siete qui: Home Secondo Fronte Tunisia

Per migliorare la tua navigazione su questo sito utilizziamo cookies ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookies e delle altre tecnologie.Per maggiori informazioni sui cookie che utilizziamo e su come eliminarli, consulta la nostra privacy policy.

Accetto i cookie di questo sito.