Campo Antimperialista Italia

Campo Antimperialista - Italia

mod_vvisit_counterOggi5014
mod_vvisit_counterUltima settimana104028
mod_vvisit_counterUltimo mese488503

La sinistra e l'appoggio alla resistenza

E-mail Stampa

Intervento al Forum internazionale di Beirut per la resistenza, l'antimperialismo, la solidarietà tra i popoli e le alternative, il 17 gennaio 2009 di Nadine Rosa – Rosso *
(traduzione a cura del Campo Antimperialista)

La questione chiave di questo forum è quella dell'appoggio alle resistenze all'imperialismo, ovunque nel mondo. Come militante comunista belga indipendente, vorrei affrontare unicamente il problema della sinistra europea intorno a questa questione.

Leggi tutto...
 

Manifestazione di solidarietà a Belgrado

E-mail Stampa

Su invito dei promotori una delegazione italiana del Campo Antimperialista si recherà a Belgrado in occasione del decimo anniversario dell’attacco. Chi volesse partecipare alla manifestazione di Belgrado e desiderasse informazioni sulle possibilità di alloggio e di trasporto a Belgrado, nonché dettagli circa l'organizzazione, è pregato di contattarci a questo indirizzo: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Leggi tutto...
 

La soluzione dello Stato unico

E-mail Stampa

Dal New York Times del 21 gennaio traduciamo e pubblichiamo l’articolo che segue, che perora – giustamente – la soluzione di un unico stato per tutti in Terra di Palestina. Pubblichiamo il testo nel Giorno della memoria, mentre impazzano le polemiche relative al negazionismo, o meglio ai negazionismi visto che le posizioni sono diverse. Infatti l’articolo si conclude, curiosamente, con un “negazionismo rovesciato”  quando afferma “….i Palestinesi abbiano abitato la terra e vi abbiano posseduto fattorie e case fino a poco tempo fa, quando dopo il 1948 sono fuggiti per paura di violenze per mano degli Ebrei, violenze che non sono di fatto avvenute, ma la cui semplice ipotesi ha portato ad un esodo di massa. E’ importante notare che gli Ebrei non hanno espulso con la forza i Palestinesi.” Nonostante le persecuzioni che i palestinesi hanno subito da parte degli ebrei sionisti dalla fine della Seconda Guerra Mondiale ad oggi siano incontrovertibili, nessuno fino ad ora ha invocato sanzioni e scomuniche verso questo tipo di negazionismo.

La Redazione

Leggi tutto...
 

Dichiarazione finale del Forum internazionale di Beirut

E-mail Stampa

Per sostenere la Resistenza Anti-Imperialista dei popoli e la costruzione delle Alternative alla Globalizzazione

Su iniziativa e con l'appoggio di numerosi centri di ricerca, associazioni, sindacati e movimenti politici,culturali o sociali, i lavori del Forum internazionale di Beirut si sono svolti nei giorni 16-17-18 gennaio 2009, in presenza di 450 rappresentanze arabe ed internazionali e di personalità provenienti da cinque continenti (66 paesi).

Questo Forum, nel quale erano fortemente rappresentati l'America latina, l'Asia ed il Vicino Oriente, incarnava lo spirito della Tricontinentale.

Due grandi attualità hanno segnato il Forum. Da un lato, la resistenza eroica del popolo palestinese di Gaza di fronte ad un'intensità di violenza ed una barbarie senza precedenti. D'altra parte, la crisi globale del capitalismo, che non è soltanto finanziaria ma anche economica, sociale, culturale e morale, mettendo così in pericolo la sopravvivenza stessa dell'umanità.

Leggi tutto...
 

Ucraina: il gas che può scottare Yushchenko

E-mail Stampa

Un paese sull’orlo del precipizio
Da qualche giorno il gas russo ha ripreso a fluire verso l’Europa attraverso i gasdotti che attraversano l’Ucraina. In apparenza tutti sono felici dell’accordo raggiunto: gli ucraini per aver definito un accordo decennale sulle forniture e sui prezzi di transito, i russi per aver ottenuto un prezzo superiore a quello attuale, gli europei per la certezza dei rifornimenti.

In realtà, dal punto di vista prettamente economico, i termini dell’accordo sono tutt’altro che chiari. Ma il fatto veramente importante è che l’accordo c’è stato, ed è stato il frutto di un’intesa diretta tra Putin e la premier Yulia Tymoshenko che ha di fatto eluso i veti del presidente ucraino Yushchenko.

Leggi tutto...
 

Salvador - In vista delle presidenziali

E-mail Stampa

Il FMLN diventa il primo partito del paese

Nelle elezioni svoltesi il 18 gennaio scorso, il Fronte Farabundo Martì - FMLN, come era ampiamente previsto, ha ottenuto la maggioranza relativa, diventando il primo partito del paese, superando il partito di estrema destra ARENA (Alleanza Repubblicana Nazionalista), che raccoglie i rottami del regime paramilitare degli anni ‘80 e che era ininterrottamente al potere dal 1992, ovvero dalla fine della guerra civile. Il FMLN non ha i numeri sufficienti per formare da solo il governo, e dovrà probabilmente allearsi alla Democrazia Cristiana, ma ha segnato un punto importante in vista del duello decisivo, quello delle elezioni presidenziali previste per il 15 marzo prossimo.

Leggi tutto...
 

Le Crociate ai tempi di Obama

E-mail Stampa

In occasione della cerimonia – decisamente pacchiana – di insediamento di Barak Obama i quotidiani nostrani strombazzano la chiusura di Guantanamo, elevata a simbolo delle “magnifiche sorti e progressive” che attendono il mondo intero dopo il cambio della guardia.

 

Leggi tutto...
 
Altri articoli...
Pagina 555 di 587

Vademecum della Sinistra contro l'Euro

OLTRE L'EURO

GLI INTERVENTI VIDEO-FILMATI DEL CONVEGNO DI CHIANCIANO TERME

# SEMINARIO ECONOMISTI
«Oltre l'euro, per andare dove?»

- Lo spot di apertura del Convegno
- L'introduzione di Pasquinelli
- La prolusione di E. Screpanti

# TAVOLA ROTONDA
«Quale società per il futuro»

- L'intervento di Ernesto Screpanti
- L'intervento di Giorgio Cremaschi
- L'intervento di Norberto Fragiacomo
- L'intervento di Claudio Martini
- L'intervento di Moreno Pasquinelli

# LE REPLICHE
- Moreno Pasquinelli

# FORUM
«La sinistra, la crisi, l'alternativa»

Introduzione di Nello De Bellis
- Diego Fusaro
- Francesca Donato
- Valerio Colombo
- Marino Badiale
- Ugo Boghetta
Siete qui: Home

Per migliorare la tua navigazione su questo sito utilizziamo cookies ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookies e delle altre tecnologie.Per maggiori informazioni sui cookie che utilizziamo e su come eliminarli, consulta la nostra privacy policy.

Accetto i cookie di questo sito.