Campo Antimperialista Italia

Campo Antimperialista - Italia

mod_vvisit_counterOggi11218
mod_vvisit_counterUltima settimana160032
mod_vvisit_counterUltimo mese683673

Al bando per aver parlato a favore della Resistenza irachena.

E-mail Stampa

Awni al Kalemji, dirigente dell’Alleanza Patriottica Irachena che ha ripetutamente partecipato anche in Italia a diverse iniziative a sostegno della Resistenza irachena organizzate dal Campo e da altre realtà autenticamente antimperialiste, nel 2006 fu brutalmente espulso dalla Germania, dove era stato appunto invitato ad un’iniziativa per l’Iraq. All’espulsione seguì il divieto assoluto di ingresso nel paese.

Leggi tutto...
 

L'Unione Europea traballa

E-mail Stampa

La crisi del capitalismo mondiale comincia a dare i suoi primi frutti. Amari.

1. Le elezioni svoltesi nei 27 paesi che compongono l’Unione Europea sono state anzitutto caratterizzate da un consistente aumento dell’astensione. Più della metà dei cittadini hanno preferito non recarsi alle urne. Questa astensione crescente testimonia l’inarrestabile  distacco popolare in relazione alle istituzioni sovranazionali europee, le quali escono ulteriormente delegittimate e indebolite.
L’astensione conferma infine un dissenso, per quanto non univoco né pienamente cosciente, rispetto al progetto stesso di unificazione europea, già clamorosamente manifestatosi in occasione dei referendum svoltesi in Francia, Irlanda e Olanda. Quello delle elezioni per il Parlamento di Strasburgo è infatti uno specchietto per le allodole, utilizzato per dare una parvenza di democraticità ad un edificio per sua natura imperialistico, oligarchico e tecnocratico.

Leggi tutto...
 

Il ginepraio

E-mail Stampa

Scheda sul sistema elettorale libanese

Tutti i maggiori organi di comunicazione hanno dato ampio risalto alle elezioni svoltesi in Libano lo scorso 7 giugno. Tutti quanti hanno parlato di una “grande vittoria” della coalizione filo-occidentale del “14 marzo” capeggiata da Rafic Hariri e della sconfitta del blocco capeggiato da Hezbollah. Vero o falso? Vero e falso. Torneremo domani con un’analisi politica di queste elezioni. Per il momento proponiamo ai nostri lettori una scheda sul farraginoso e ben poco democratico sistema elettorale libanese, senza comprendere il quale nessun giudizio sui risultati avrebbe alcuna solidità.

Leggi tutto...
 

Viva Gheddafi!

E-mail Stampa

Anticolonialismo. L’opposizione parlamentare conosce ancora questa parola? A giudicare dal comportamento assunto contro Muammar Gheddafi sembrerebbe proprio di no. Conoscono soltanto l’antiberlusconismo, ma il loro è un antiberlusconismo stupido, ignorante e controproducente.
Gheddafi è venuto in Italia dopo aver finalmente ottenuto il riconoscimento delle tremende colpe del colonialismo italiano. Un risarcimento il cui valore non è tanto economico, quanto morale, politico e simbolico.

Leggi tutto...
 

Luci ed ombre del voto italiano

E-mail Stampa

L’astensionismo primo partito anche in Italia
Più di un italiano su tre – per l’esattezza il 35,0% – domenica si è astenuto. L’Europa è sempre meno di moda anche nel nostro paese.
Come sempre, dopo ogni votazione, la discussione scivola sui dettagli. Le percentuali vengono tirate in largo e lungo, si misurano le variazioni non solo sulle elezioni precedenti, ma anche sulle attese. E se le europee sono andate male ci si consola con le amministrative o viceversa.
In mezzo a tanti dati, quello sulla crescita dell’astensione è però quello più netto e significativo. Quasi 18 milioni di elettori non si sono recati al seggio: 4 milioni in più del 2004, 7 milioni e mezzo in più delle politiche del 2008.

Leggi tutto...
 

I frutti avvelenati dell’amministrazione della paura

E-mail Stampa

Un giovane cittadino immigrato dal Marocco ha coraggiosamente presentato ricorso contro il comportamento discriminatorio dell’ATM (l’azienda del trasporto pubblico milanese), che ha rifiutato di prendere in considerazione la sua domanda di assunzione per il solo ed unico motivo del suo essere extracomunitario e, peggio ancora, marocchino.
La difesa dell’azienda si appella ad un R.D. fascista del 1931, che vieta l’assunzione di cittadini stranieri; divieto ora limitato, in base alle normative dell’Unione Europea, ai soli stranieri extracomunitari.

Leggi tutto...
 

Da vittime ad aggressori

E-mail Stampa

Da vittime ad aggressori: l'identità ebraica alla luce dell'opera teatrale Sette bambini ebrei, di Caryl Churchill

 

L'identità è un concetto spinoso. Può avere molti significati contrastanti e allo stesso tempo nessun significato. Si può anche cominciare a interrogarsi sulla propria identità solo quando si corre il rischio di perderla. Il caso dell'identità ebraica ne è un ottimo esempio. A giudicare dai libri di letteratura e di storia gli ebrei hanno cominciato a esplorare la nozione della loro identità in seguito all'emancipazione, all'assimilazione e al crollo dell'autorità rabbinica. In breve, gli ebrei hanno cominciato a chiedersi chi fossero quando la nozione che avevano di sé in quanto collettività si stava dissolvendo. Tutto pare indicare che il principio di “identità ebraica” sia servito a sostituire la nozione tribale, rabbinica e orientata etnicamente di “ebreo” con un pensiero “liberale” tollerante e accettabile che aspirava a una consapevolezza universale.

Leggi tutto...
 
Altri articoli...
Pagina 560 di 621

Vademecum della Sinistra contro l'Euro

OLTRE L'EURO

GLI INTERVENTI VIDEO-FILMATI DEL CONVEGNO DI CHIANCIANO TERME

# SEMINARIO ECONOMISTI
«Oltre l'euro, per andare dove?»

- Lo spot di apertura del Convegno
- L'introduzione di Pasquinelli
- La prolusione di E. Screpanti

# TAVOLA ROTONDA
«Quale società per il futuro»

- L'intervento di Ernesto Screpanti
- L'intervento di Giorgio Cremaschi
- L'intervento di Norberto Fragiacomo
- L'intervento di Claudio Martini
- L'intervento di Moreno Pasquinelli

# LE REPLICHE
- Moreno Pasquinelli

# FORUM
«La sinistra, la crisi, l'alternativa»

Introduzione di Nello De Bellis
- Diego Fusaro
- Francesca Donato
- Valerio Colombo
- Marino Badiale
- Ugo Boghetta
Siete qui: Home

Per migliorare la tua navigazione su questo sito utilizziamo cookies ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookies e delle altre tecnologie.Per maggiori informazioni sui cookie che utilizziamo e su come eliminarli, consulta la nostra privacy policy.

Accetto i cookie di questo sito.