La Speranza approda a Gaza

Questa mattina alle 8 la nave Hope organizzata dal Free Gaza Movement , è arrivata nel porto di Gaza. E’ la seconda volta che una nave di Free Gaza riesce a rompere l’embargo che ha ridotto la Striscia ad un vero e proprio campo di concentramento.

Riportiamo la testimonianza di Joe Fallisi, inviato di Infopal.it: "Una volta raggiunte la acque di Gaza - ci ha raccontato il nostro inviato, Joe Fallisi - siamo stati circondati da navi israeliane. La cosa incredibile è che la Marina israeliana ci accerchiava dall'esterno, ma i pescherecci palestinesi giunti ad accoglierci con gioia ci circondavano dall'interno. Siamo entrati nel porto senza problemi. E ora siamo in albergo".
Nella nave ci sono 27 persone, provenienti da 13 paesi, fra cui docenti, avvocati e attivisti per i diritti civile: saranno considerati tutti terroristi, visto che nella Striscia di Gaza governa, del tutto legittimamente in base ai risultati delle ultime elezioni politiche, Hamas, inserito nelle Liste Nere?
E come si regoleranno la Lega Araba e la Conferenza Islamica, cui il governo di Gaza a rivolto un appello affinché salpino anche loro verso la Striscia per manifestare non solo a parole il loro sostegno alla popolazione?
La Redazione

 

Per migliorare la tua navigazione su questo sito utilizziamo cookies ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookies e delle altre tecnologie.Per maggiori informazioni sui cookie che utilizziamo e su come eliminarli, consulta la nostra privacy policy.

Accetto i cookie di questo sito.