Quadrante - Asia

Lettera del compagno Avni Er dal carcere di Nuoro

Pubblichiamo una lettera del compagno Avni Er, recluso nel carcere di Nuoro, che è illuminante sulle condizioni dei più elementari diritti politici in Turchia. Proprio quella Turchia candidata all’ingresso nell’Unione Europea, ingresso fortemente caldeggiato dagli Stati Uniti per consolidare il loro controllo sul Medio Oriente e in vista del quale il regime oligarchico – militare […]

La guerra giustissima

 La guerra giustissimaLa chiesa cattolica e l’occupazione dell’Afghanistan di Moreno Pasquinelli E’ oramai una notizia ufficiale. Dopo svariati annunci in tal senso da parte inglese, si starebbero svolgendo proprio in queste ore in Arabia Saudita colloqui riservatissimi tra una delegazione americana e un’altra che si dice rappresenti i Talibani. Non è una notiziola da niente, […]

Il nervosismo dell’Amministrazione USA

 Avevamo dato conto delle proteste suscitate in Iraq dalla bozza di accordo relativa alla permanenza nel Paese delle truppe statunitensi anche dopo la scadenza, il prossimo 31 dicembre, del mandato ONU, evidenziando che l’opposizione alla bozza proveniva da diversi settori della società irachena e non solo dagli shiiti di Muktada Sadr.

Prigionieri di guerra in Iraq: che il mondo sappia!

Pubblichiamo il comunicato della Commissione Mondiale per la Solidarietà con i Prigioneri di Guerra e I Detenuti in Iraq, perchè le brutalità commesse dalle forze di occupazione non vanno dimenticate. La Redazione Prigionieri di guerra in IraqCHE IL MONDO SAPPIA!Conferenza stampa a Bruxelles La Commissione Mondiale per la Solidarietà con i Prigioneri di Guerra e […]

Che problemi ha il Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina?

Pubblichiamo le riflessioni di Khalid Amayreh, giornalista palestinese residente a Dura vicino ad Hebron, molto  attivo fin dall’adolescenza nella lotta contro l’occupazione israeliana della Terra di Palestina, sulle attuali posizioni del Fronte Popolare di Liberazione della Palestina.

I conti senza l’oste

I media occidentali hanno dato conto, in modo piuttosto riduttivo, della manifestazione cui sabato scorso hanno dato vita a Baghdad decine di migliaia di cittadini iracheni contrari alla presenza delle truppe d’occupazione, americane in testa, nel paese.

Il padrino, gli Stati Uniti, i buoni e i cattivi

 Il 6 settembre Asif Ali Zardari, vedovo di Benazir Bhutto e co-presidente del Partito del Popolo Pakistano, è stato eletto Presidente del Pakistan. Il consesso dei grandi elettori (i membri del Parlamento, del Senato e dei Parlamenti provinciali) gli ha dato un rotondo 70% di preferenze. Sconfitti i candidati delle due Leghe Musulmane (si fa […]

La Tempesta del 1991, il terremoto e il gobbo di Notre Dame

  E’ probabile che gli USA, alla fine del febbraio 1991 al termine dell’aggressione all’Iraq battezzata “Tempesta nel Deserto”, abbiano sganciato una bomba nucleare di 5 chilotoni o comunque un ordigno non convenzionale fra la città di Bassora e il confine con l’Iran, cioè nel sud del Paese. Perno dell’inchiesta è la testimonianza di Jim […]

Arresti lampo in Nepal

Il 14 ottobre scorso, tre persone, appartenenti alla stessa famiglia, sono state uccise in Nepal per l’esplosione di una bomba. Una donna ed i suoi due figli minorenni stavano aspettando l’autobus a Chandranigahapur Chowk, nel distretto di Rauthat, nel Sud-Est del Paese, quando una bomba è esplosa, uccidendoli sul colpo. Cinque persone sono rimaste ferite, […]

Sud dell’Iraq: ritiro ma non troppo.

Il primo ministro iracheno Al Maliki ha chiesto il ritiro delle truppe britanniche dal sud del paese (El Paìs 13.10.2008): ritiene che non sono più necessarie per il mantenimento della sicurezza nella regione e che pertanto occorre voltare pagina.