Quadrante - Asia

La Nakba non è mai terminata

La storia, la cultura, le radici dei palestinesi nella loro terra sono oscurate, in ogni modo. Il caso del nuovo libro di testo di educazione civica per le scuole di IsraeleNella foto la manifestazione in ricordo della Nakba ieri nella città palestinese di Nablus, Cisgiordania.

Aleppo… e la “tregua” che non c’è

Giusto per evitare fraintendimenti la chiamano “sospensione delle ostilità”. Che la tregua siriana fosse qualcosa di meno di una mera speranza è sempre stato chiaro. Ma ora lo è di più. I fatti di Aleppo non lasciano dubbi. L’articolo di Alberto Negri, che pubblichiamo di seguito, prende le mosse dal bombardamento dell’ospedale gestito dai “Medici […]

Siria: la svolta? Alawiti contro Assad

Leggiamo questa mattina su Repubblica un documento proveniente dalla Siria che potrebbe avere decisive ripercussioni sul futuro del Paese. Eminenti figure religiose e politiche della comunità alawita (le setta di cui il clan Assad fa parte) hanno diffuso un testo dal titolo “Dichiarazione di riforma e identità”.

Siria: il «ritiro» russo guardando a Ginevra

I russi si ritirano dalla Siria? E’ presto per dirlo. Qualche commentatore si è già spinto a sottolineare il “tempismo” di Putin, ma ancora oggi gli aerei russi partecipano al bombardamento della città di Palmira tuttora in mano all’Isis. Che si sia di fronte ad un uno di quei ritiri annunciati, che in realtà durano […]

Yemen, Al Qaeda controlla più territorio degli Houthi

Dopo l’ennesima strage di civili (oltre 30 morti in un raid saudita contro un mercato) Onu e Amnesty denunciano le violazioni. Ma ad avanzare sono i qaedisti, con l’indiretto sostegno di Riyadh (nella foto il mercato bombardato dai sauditi sabato)

L’atomica saudita

«Noi abbiamo bombe nucleari»: lo ha dichiarato il 19 febbraio a Russia Today l’analista politico saudita Daham al-Anzi, di fatto portavoce di Riyadh, ripetendolo su un altro canale arabo (vedi intervista su Pandora Tv). L’Arabia Saudita aveva già dichiarato (The Independent, 30 marzo 2015) l’intenzione di acquistare armi nucleari dal Pakistan (che non aderisce al Trattato […]

Una tregua “à la carte”

Le vere tregue si trattano e si concordano tra tutte le parti in causa. In Siria, invece, non funziona così. Ed infatti non abbiamo mai avuto tregue degne di questo nome. Ci si era appena dimenticati di quella inutilmente proclamata solo 11 giorni fa, che già russi ed americani ne hanno annunciata un’altra, ma non […]

Yemen, un crimine saudita

Il mattatoio siriano, malgrado mille voci troppo manipolate, riesce a fare notizia. Ma c’è un altro mattatoio, lo Yemen, dove ugualmente è in corso una guerra totale, che non arriva ai nostri schermi. Eppure le notizie ci sono. Ci sono i morti e i feriti. Ci sono le immagini, tante e nitide, che potrebbero raccontare bene le […]

Il muro laburista

Israele: Herzog sempre più a destra propone il “Piano di separazione” Per il leader laburista non esistono le condizioni per realizzare ora la soluzione dei “Due Stati” ed occorre completare il Muro e separare decine di sobborghi e quartieri arabi da Gerusalemme. Il premier di destra Netanyahu gongola.

Siria: è il momento di una fragile tregua?

Nella foto le distruzioni ad Aleppo Questa notte, a Monaco, il “Gruppo internazionale di sostegno” (veri protagonisti i russi e gli americani) ha annunciato il cessate il fuoco in Siria. La tregua provvisoria, da realizzarsi entro una settimana, esclude comunque le forze dell’Isis e di al Nusra. Altro non fosse che per questa ragione, l’accordo […]