Quadrante - Asia

Dichiarazione sul 14° anniversario del rapimento di Ahmad Sa’adat

«Nonostante la prigionia la resistenza vive» E’ appena trascorso, due giorni fa, il 14° anniversario del rapimento del leader palestinese Ahmad Sa’adat, avvenuto grazie al tradimento dei servizi di sicurezza palestinesi, un atto non solo contro Sa’adat ma contro tutto il popolo palestinese, la sua resistenza e la sua lotta.

Quanti sono i palestinesi nel mondo?

Un rapporto dell’Ufficio centrale di statistica palestinese Secondo un rapporto pubblicato il 30 dicembre 2015 dall’Ufficio centrale di statistica palestinese, sono 12,37 milioni i palestinesi nel mondo, dei quali 4,75 milioni in Palestina, 1,47 milioni in Israele, 5,46 nei paesi arabi e circa 685 mila in altri paesi.

Da dove viene lo Stato Islamico (IS)?

Il mondo, com’è evidente, è pieno di complessità. Questa aumenta nelle fasi di transizione, o di passaggio da un’epoca all’altra — come quella, appunto, che l’umanità sta attraversando. Molti sono gli attori, grandi e piccoli, che si agitano sulla scena mondiale.

Le minacce reali e la burletta di Kim Jong-un

Il test sulla Bomba H, una sorta di potenziamento dell’Atomica diciamo così normale, effettuato dalla Corea del Nord, ha suscitato, come hanno enfatizzato ieri tutti i media, una condanna unanime, di Ban Ki-moon, del Consiglio di Sicurezza dell’Onu, con la consueta minaccia di ulteriori sanzioni economiche per “violazione del diritto internazionale”. Con tutta probabilità questo […]

Cosa ci insegna la vicenda del martire Al Nimr

«O viviamo su questa terra da uomini liberi, o moriremo e saremo sepolti da uomini nobili. Non abbiamo altra scelta»Nimr Baqr al-Nimr Il 2 gennaio scorso le autorità saudite hanno eseguito la condanna a morte, attraverso decapitazione, dello sceicco Nimr Baqr al-Nimr (nella foto).

Teheran-Riad, lo scontro si allarga

Un articolo di Alberto Negri (Il Sole 24 Ore) sull’escalation in corso tra Arabia Saudita ed Iran Il confronto sciiti-sunniti con la rottura delle relazioni diplomatiche tra Riad e Teheran è il sintomo di un malessere profondo, una delle ragioni della disgregazione di interi stati nel Siraq, di sofferenze inaudite per milioni di persone, avvelena […]

Il gioco pesante di Riyadh

Che la decapitazione dello sceicco sciita Nimr al Nimr avrebbe avuto conseguenze pesanti nei rapporti tra Arabia Saudita ed Iran era una previsione fin troppo facile. Chiara la volontà saudita di accendere un altro fuoco per far saltare gli attuali rapporti tra Teheran e Washington. Da questo punto di vista, la mossa di Riyadh ricorda […]

Libertà per Saibaba

Domani manifestazione di protesta a Jantar Mantar (India)Il Campo Antimperialista esprime il suo sostegno alla campagna per la liberazione del dott. G.N. Saibaba E’ del 24 dicembre scorso, la notizia che la sezione di Nagpur dell’Alta Corte di Bombay ha respinto l’istanza di libertà su cauzione permanente del Dott. G.N. Saibaba.

Deportazione sionista

Un articolo da Electronic Intifada sulle espulsioni di palestinesi da Gerusalemme Messa in secondo piano dalla guerra che sconvolge il Medio Oriente, dalla Siria all’Iraq, fino allo Yemen, l’Intifada di Gerusalemme – in corso orma da tre mesi – mostra ancora una volta la volontà di lotta del popolo palestinese, la sua capacità di resistenza […]

Ramadi: l’Isis ripiega ma non è una vittoria

Un articolo di Maurizio Molinari (La Stampa) sulla battaglia nel capoluogo della provincia di Al Anbar A causa della perdita di Ramadi lo Stato Islamico (Isis) termina l’anno in condizioni peggiori rispetto a come lo aveva iniziato ma la sua sconfitta appare ancora lontana perché il Califfo combatte con la tattica delle tribù del deserto: […]