Quadrante - Asia

Hong Kong: la rivolta reazionaria

Hong Kong è paralizzata da settimane da una rivolta che ci viene descritta come meravigliosa ed i suoi protagonisti come eroi della democrazia, mentre d’altra parte le autorità cinesi sono dipinte come autoritarie e criminali.Provate ad immaginare cosa accadrebbe nel liberale Occidente se solo si tentasse di bloccare un grande aeroporto internazionale…Ma cosa vogliono i […]

L’Iran e la pirateria britannica

Mentre la situazione nel Golfo Persico si va facendo più tesa, aumentano le provocazioni occidentali verso l’Iran.  Tra queste, particolarmente grave il sequestro della petroliera iraniana Grace 1 ad opera dei marines inglesi. Un fatto – come rileva Andrea Zhok nell’intervento che pubblichiamo di seguito – sostanzialmente oscurato (all’opposto di quanto avvenuto per il successivo […]

I palestinesi non si arrendono

Affari in cambio della resa finale. E’ questa l’idea americana per “chiudere” la questione palestinese. Una proposta francamente strampalata quella di Trump, lanciata per la gioia dei coloni, di Israele e dell’Arabia Saudita. Ma che non si vede per quale motivo dovrebbe essere accettata dai palestinesi. E difatti, sia Hamas che Fatah respingono il disegno […]

Molto si decide dalle parti di Hormuz

Al momento non si può escludere nulla su quanto avvenuto nel Golfo dell’Oman. Quel che è certo è che si apre una nuova fase politica e geopolitica nella contesa strategica globale. Qui interessa analizzare l’elemento politico globale in movimento.

L’Iran in difesa dei “Fratelli Musulmani”

Mohammad Javad Zarif, mercoledì 1 maggio, da Doha, ha rilasciato la seguente dichiarazione commentando il piano nordamericano di classificare i Fratelli musulmani “organizzazione terroristica”: “Gli Stati Uniti non sono nella posizione di poter classificare gli altri come organizzazioni terroristiche. Rifiutiamo qualsiasi tentativo in questo senso. Gli USA, inoltre, sostengono il più grande terrorista della regione, […]

Cina: scacco all’Europa?

Continuo il mio tentativo di ricerca e analisi di scritti dedicati alle conseguenze geopolitiche dell’affermazione planetaria del “Socialismo confuciano Han” di Xi Jinping. In questo caso, sviluppo, in estrema sintesi, riflessioni basate sulla lettura di Taino: Scacco all’Europa.

La guerra all’Iran e il bluff americano

Vasti settori dell’opinione pubblica occidentale sembrano non rendersi conto che, se lo Stretto di Hormuz verrà chiuso, ne seguirà una depressione globale

W l’Amerika! Abbasso la Cina!

Ci siamo già occupati dell’intesa Italia-Cina QUI e QUI. Ci torniamo sopra dopo aver letto quanto scritto da Giulio Sapelli giorni addietro. Il suo, dopo quello di Salvini, è l’attacco più virulento contro la stipula degli accordi in questione.

Riecco la sinistra palestinese

Cinque partiti hanno annunciato la formazione a Gaza e in Cisgiordania dell’Unione democratica (Ud), un terzo polo alternativo ai due partiti maggiori, Fatah e il movimento islamico Hamas. Lotta all’occupazione israeliana, fine degli Accordi di Oslo e giustizia sociale sono le parole d’ordine