Quadrante - Asia

Libano: Israele vuole il via libera alla guerra

Un ministro fa sapere che l’esercito potrebbe espandere in Libano l’operazione “Scudo del Nord” per distruggere i tunnel di Hezbollah al momento in corso sul versante israeliano del confine. Una mossa che innescherebbe un nuovo conflitto

Carneficina in Yemen

150 morti ad Hoedidah. Ue parla di pace ma finanzia la guerra Dal 1 novembre 600 persone sono state uccise nei combattimenti avvenuti in città tra la coalizione saudita e i ribelli houthi. L’Onu ribadisce la necessità di riaprire i negoziati di pace, ma uno studio rivela che solo tra il 2015 e il 2016 […]

Bombe e fame sullo Yemen

Ieri l’altro un raid dell’alleanza anti-houthi ha ucciso almeno 16 persone a sud della città portuale di Hodeidah. L’Onu, intanto, lancia l’allarme: “Una grande carestia è imminente nel Paese”

La censura di Facebook sui crimini israeliani

Comunicato inviato a diversi organi di stampa, con richiesta di diffusione Gentile Direttore,Nell’arco di tre mesi, Facebook ha bloccato la mia pagina tre volte per un periodo di 30 giorni ciascuna: alla fine saranno 90 giorni di censura e di bavaglio durante i quali il cittadino Diego Siragusa non potrà esprimere le proprie opinioni e […]

Sviluppi in Siria

Diversi gli sviluppi della situazione in Siria, dopo l’accordo tra Russia e Turchia su Idlib. Accordo che ha evitato una nuova carneficina, togliendo così un pretesto alle spinte interventiste degli Stati Uniti. La fine della guerra sembra dunque avvicinarsi, ma molte sono le questioni ancora aperte, tanti i motivi di conflitto tra le potenze interessate […]

Turchia: libertà per Gianfranco Castellotti

Conosciamo Gianfranco Castellotti (nella foto) da tantissimi anni. Da sempre impegnato nelle battaglie antimperialiste, presente diverse volte al Campo di Assisi, fu con noi nella campagna a sostegno delle Resistenza irachena. Il Campo Antimperialista si associa alla richiesta di un suo immediato rilascio.Di seguito il comunicato dell’Anti-Imperialist Front e dei compagni di Massa Carrara e […]

Russia, Iran, Turchia, Israele e la Siria

I recenti avvenimenti siriani (abbattimento di un Ilyushin russo e accordo tra Putin ed Erdogan su Idlib) inducono ad alcune riflessioni a cominciare dalla gherminella israeliana che ha causato più di dieci morti russi. In un articolo comparso il 19 settembre sul sito l’Antidiplomatico, Alberto Negri notava che quando c’è di mezzo Israele Putin è […]

Yemen: la più grande crisi umanitaria del mondo

Nell’agosto scorso le Nazioni Unite hanno definito quella yemenita “la più grave crisi umanitaria del mondo”. Lo Yemen è stato distrutto dal conflitto iniziato nel 2014, quando i ribelli Houthi, alleati con le truppe fedeli all’ex presidente Ali Abdullah Saleh, conquistarono gran parte del paese, inclusa la capitale, Sanaa.

Sanzioni: la divisione nel campo sciita

Tehran tradita da Baghdad respinge Al Abadi al mittente Il premier iracheno si è detto disposto ad attuare le sanzioni americane contro l’Iran. Dietro la sua dichiarazione un insieme di fattori, soprattutto economici. Il passo di al Abadi (foto) potrebbe rivelarsi un pericoloso boomerang

Turchia: le vere ragioni della crisi

Molti commentatori economici “antisovranisti” stanno utilizzando la crisi turca per contrastare la tesi secondo la quale è (di gran lunga) preferibile emettere e gestire la propria moneta nazionale. La Turchia sta attraversando forti tensioni finanziarie e la lira turca si sta rapidamente svalutando. Meglio quindi essere nell’Eurosistema, “che ci protegge da questo tipo di problemi”?