Quadrante - Asia

Libano – Il campo di Ein el-Hilwe e il caso di Osbat al-Ansar

Sulla scottante situazione all’interno del campo profughi palestinese di Ein al-Hilweh, alla periferia di Sidone, abbiamo scritto in diverse occasioni. Essendo il più grande campo profughi palestinese, nonché quello che si può fregiare di avere sempre svolto un ruolo di punta in ogni grande battaglia di resistenza contro Israele, esso è sotto la lente d’ingrandimento […]

India – Il movimento rivoluzionario tra crisi sociale e repressione

Bild

Wilhelm Langthaler intervista G.N. Saibaba G.N. Saibaba è Assistant Professor di letteratura all’Università di Delhi uno degli istituti più prestigiosi dell’India. Egli è una delle voci più rumorose dell’opposizione democratica e gioca un ruolo eccezionale nel mettere insieme le più diverse tendenze contro il regime. Egli è il portavoce del Fronte Democratico Rivoluzionario (RDF). D: […]

Rinasce il sadrismo

Il vero fatto nuovo emerso dalle urne irachene Risultati in arrivo a singhiozzo, confusione nell’ufficio elettorale centrale dove affluiscono i voti dalle province, dati forniti e subito smentiti, accuse di brogli da ogni parte. Non ancora chiara neanche la percentuale di votanti.Gli ultimi dispacci d’agenzia parlano del “testa a testa” tra il blocco guidato da […]

Verso la Terza Intifada?

Quella di ieri, in Palestina, è stata la «Giornata della rabbia». Nei giorni scorsi Hamas aveva chiamato alla mobilitazione, invitando «tutto il popolo palestinese a celebrare un giorno della rabbia contro l’occupazione a Gerusalemme e nei confronti della moschea al-Aqsa».La giornata ha visto una notevole partecipazione alle proteste, con numerosi scontri, soprattutto a Gerusalemme e […]

Thailandia – Dalla parte dei “rossi”

E’ passato quasi un anno dai gravissimi disordini che scossero la Thailandia (vedi La rivincita dei rossi) e che fecero numerosi morti.Si combattevano due schieramenti: “i gialli”, ovvero la destra filo-monarchica e sostenuta dall’esercito, e “i rossi” (dal colore delle magliette che indossano in occasione delle manifestazioni, ma anche perché sostenuti da quel che resta […]

Giungono i primi risultati delle elezioni irachene del 7 marzo

Non ci saranno colpi di scena. Con o senza frodi elettorali la sgangherata coalizione elettorale guidata dal primo ministro Nuri al-Maliki e imperniata sul partito shiita al-Dawa, risulterà la prima arrivata rispetto alle altre due più importanti. Essa, del resto, vinse già le elezioni provinciali del gennaio 2009. Il blocco al-Maliki, il cui nome viene […]

Per il Ritorno dei Profughi Palestinesi e per uno Stato democratico e laico nella Palestina storica

Seconda conferenza di Haifa, 28-30 maggio 2010 Da più di un secolo, il nostro popolo palestinese soffre a causa del furto dei propri diritti nazionali ed umani. La maggioranza dei Palestinesi sono profughi dispersi in tutto il mondo. Gaza, che è salda nella sua strenua resistenza all’occupazione, è sottoposta a un criminale assedio intensivo. Il […]

Sri Lanka – Il Fronte di Liberazione del Popolo (JVP) ha toccato il fondo

Avviammo strette e fraterne relazioni col JVP agli inizi dei ’90, quando esso era ancora fuorilegge, in conseguenza del biennio di guerra civile del 1987-89. Quando nel 1994 il JVP venne rilegalizzato avemmo modo di compiere diversi viaggi in Sri Lanka. C’era da rimanere stupefatti per la forza organizzativa del JVP, per il suo seguito […]

Appello – Fermare l’aggressione all’Iran!

Pubblichiamo di seguito questo importante appello che vuole chiamare alla mobilitazione contro l’aggressione all’Iran. E’ possibile inviare la propria adesione scrivendo a giulemanidalliran@alice.it Fermare l’aggressione all’Iran!Denuclearizzare l’intero Medio Oriente!Porre fine all’assedio di Gaza e al martirio del popolo palestinese! Sin da quando G.W. Bush  definì l’Iran uno “Stato canaglia” è in corso contro questo paese […]

Il caso Iran

Franco Cardini sulla Repubblica islamica dell’Iran Qualcosa di molto grave si sta profilando in Occidente: qualcosa che forse minaccia il mondo. E’ uno scenario che purtroppo abbiamo già visto. Tra 2002 e 2003 i governi statunitense e britannico inscenarono una pietosa e vergognosa commedia cercando di far credere al mondo che l’Iraq di Saddam Hussein […]