Siria

Con la rivoluzione democratica

Perché non sosteniamo il regime siriano [1] Non è possibile giustificare la reazione del regime del Baath alle proteste popolari iniziate il 15 marzo. Per quanto non ci sia una cifra certa dei morti e dei feriti, è fuori discussione che il governo ha reagito in maniera brutale, dichiarando prima lo Stato d’emergenza e il […]

Con la rivoluzione democratica in Siria – Come in Libia mai!

Sabato 10 settembre, ore 10:00, Piazza SS. Apostoli, RomaManifestazione nazionale Dopo settimane di incontri e defatiganti riunioni, le comunità siriane in Italia (in parallelo a quanto stavano facendo quelle negli altri paesi europei) hanno raggiunto un accordo politico per serrare le fila. Qui sotto, in anteprima, il testo con cui si è costituita la «Unione […]

Siria: le opposizioni al regime formano finalmente un’alleanza

Burhan Ghalioun presidente del CnstSotto l’intervista a Burhan Ghalioun Lunedì 29 agosto sarà forse una data spartiacque nella drammatica vicenda siriana. Una riunione svoltasi in Turchia (quindi sotto il patrocinio del governo turco) di numerosi esponenti di spicco dell’opposizione politica siriana, ha deciso di dare vita ad un Consiglio nazionale siriano di transizione (Cnst). Il […]

Tavola rotonda sulle rivolte arabe alla «Festa della riscossa» a Napoli

Sabato 30 luglio, a Napoli Fuorigrotta, alle ore 18:00, nell’ambito della «Festa della riscossa», [clicca qui per visualizzare la mappa] tra i cui promotori figurano i compagni del Partito dei Carc, si svolgerà una tavola rotonda dal titolo “Nessun regime è invincibile. Sosteniamo le rivoluzioni nei paesi arabi e raccogliamo il loro insegnamento”. Oltre a […]

La Siria come parte delle rivolte popolari arabe

La libertà è anti-imperialista, la verità è rivoluzionaria, l’intervento imperialista non è mai giustificato Dichiarazione della sezione austriaca del Campo Antimperialista Un nuovo spirito si sta diffondendo nel mondo arabo, prendendo forme diverse di movimenti per la democrazia, per la giustizia sociale e la sovranità nazionale. Anche se in ogni paese i movimenti sono alle […]

Siria: le opposizioni in movimento

Il manifesto dei Comitati di Coordinamento Locali Mentre scriviamo è ancora in corso a Istanbul, sotto l’egida del governo turco, la più grande conferenza sin qui tenuta delle opposizioni siriane in esilio. In molti ne attendono con impazienza le conclusioni. Partecipano diversi esponenti politici, dai liberali alla corrente maggioritaria della Fratellanza Musulmana, dai baathisti dissidenti […]

Siria: chi spinge la rivolta in braccio agli imperialisti?

Una corrispondenza da Aleppo Pubblichiamo qui sotto una preziosa e recentissima (12 luglio) testimonianza da Aleppo, detta anche “La capitale del Nord”, che coi suoi tre milioni di abitanti è la città più popolosa della Siria. Anche qui è giunta la rivolta iniziata nel marzo scorso, mobilitando soprattutto gli abitanti dei quartieri popolari. Si parla […]

«Non faremo la fine della Libia»

Intervista a Waidy Mustafa, esponente dell’opposizione comunista siriana Wajdy Mustafa, 51 anni, è stato membro dell’Unione Comunista e per questo ha scontato 13 anni di carcere. Da alcuni anni risiede in Europa come rifugiato politico. E’ membro del Comitato di Consulenza eletto dalla Conferenza di Antalya (la principale coalizione dell’opposizione democratica siriana) svoltasi dal 30 […]

Resoconto della «Conferenza per il Cambiamento» di Antalya

«Contro ogni intervento straniero, per l’integrità e l’inviolabilità dei confini della Siria» Farsi un’idea precisa di quanto accade in Siria è difficile. Da tre mesi, cioè da quando è iniziata la rivolta, le autorità siriane hanno negato ogni visto ai giornalisti stranieri e quelli che già erano nel paese sono stati espulsi. Le notizie che […]

Siria: forza e limiti della rivoluzione

Studenti, contadini e disoccupati la forza motrice della rivolta contro il regime Presentiamo ai lettori un inedito intervento di Khaled Chatila, militante rivoluzionario ed esponente del Partito d’Azione Comunista siriano Anzitutto: il movimento che ha avuto inizio il 15 marzo 2011 in Siria è sorto del tutto spontaneamente, come reazione a tutte le sofferenze subite […]