Unione Europea

Che fare dopo l’Unione Europea?

Terzo Forum Internazionale 23-25 settembre 2016 – Chianciano Terme (Italia) Il Terzo Forum promosso dal Coordinamento internazionale no-euro si terrà quest’anno in Italia (23-25 settembre 2016 – Chianciano Terme). Sarà una grande occasione di confronto ed approfondimento alla quale invitiamo tutti a partecipare. Di seguito l’appello internazionale di convocazione del Forum ed il programma dei lavori.Quanto […]

L’Unione Europea e gli Stati Uniti d’America: ipse dixit

Com’è noto uno degli argomenti che certa sinistra europeista — in perfetta sintonia con le destre liberiste — usò nel passaggio all’Unione europea, fu che per poter “competere” e vincere la sfida della globalizzazione dei mercati, occorreva lasciarsi alle spalle l’Italietta e procedere a tappe forzate (tra cui la moneta unica) verso un’entità sovranazionale. Così […]

Il pasticciaccio europeista di Varoufakis

Il 5 aprile scorso l’inglese THE GUARDIAN ha pubblicato un lungo saggio di Yanis Varoufakis dal titolo stentoreo e inequivocabile: Perché dobbiamo salvare l’Unione europea? Ne pubblichiamo gli ultimi e significativi paragrafi.

Dove sbaglia Varoufakis

Il 30 gennaio scorso davamo conto, esprimendo il nostro dissenso, della nuova impresa politica di Yanis Varoufakis, il lancio di DieM2025 ovvero il “Movimento Democrazia in Europa 2025”. Dopo la presentazione avvenuta a Berlino il 9 febbraio, Varoufakis ha iniziato un tour nelle diverse capitali europee. Domani sarà a Roma.

Draghi e la “schizofrenia necessaria” del discorso eurista

Il capo della Bce da SuperMario a Super Pippo Avevamo scritto che SuperMario non esiste. Sono bastati alcuni giorni ed al suo posto è apparso una specie di Super Pippo rimasto senza noccioline. Il Draghi del fantasmagorico QE ha già lasciato il posto a quello della solita litania eurista, ma con qualche interessante dubbio in […]

Perché questa Europa deve morire e morirà

Un’unione fra Stati economicamente diversi è destinata a fallire senza massicci trasferimenti di bilancio, che i membri più forti non vogliono: l’unica possibile è quella con uno Stato minimo che detti le sole regole di mercato, che è l’Europa che già abbiamo. Bisogna puntare al ripristino dell’autonomia nazionale, il solo ambito in cui si può […]

Lo spacciatore di Francoforte

La droga finanziaria del Quantitative easing (Qe) non funziona, ma dà dipendenza. E siccome uscirne è maledettamente difficile, aumentarne la dose è la tipica risposta di chi non sa più a quale santo votarsi. Questa, in breve, la dinamica che ha portato alle decisioni della Bce, annunciate ieri da Draghi.

Un “Piano B”… che non va da nessuna parte

Dichiarazione del Coordinamento europeo anti-euro sull’incontro di Madrid del “Piano B” Si conclude oggi a Madrid l’incontro promosso da un pezzo di Podemos, per la precisione la corrente trotskysta di Izquierda anticapitalista. Tra gli oratori anche l’immaginifico Varoufakis. Non andrà Pablo Iglesias, né alcun altro del gruppo dirigente che si raccoglie attorno a lui. Si discute di […]

«Se fossi un politico italiano…»

«…vorrei tornare alla mia moneta il più velocemente possibile»Parola di un consigliere del governo tedesco che si dissocia dai suoi colleghi del “German Council” (qui sotto le sue parole riportate in un articolo del Telegraph), a conferma di quanto scrivevamo QUI sull’attacco tedesco all’Italia.

La sindrome di Ventotene

Quando fu veramente scritto il mitico manifesto europeista? Nel suo discorso di Ventotene del 30 gennaio, Matteo Renzi ha paventato la fine di un’Europa nella quale sia disatteso o abbandonato il Trattato di Schengen sulla migrazione. Qualche anno fa era di moda irridere al “benaltrismo”, cioè al rifiutarsi di affrontare i problemi sul tavolo prospettandone […]