In Stato di allerta

Dopo la guerra nel Caucaso IN STATO DI ALLERTA PER UNA CAMPAGNA INTERNAZIONALE CONTRO L’ALLARGAMENTO E PER LO SCIOGLIMENTO DELLA NATO La fulminea vittoria militare dell’esercito russo in Georgia ha una salutare rilevanza strategica perché in un colpo solo ha ottenuto quattro fondamentali risultati: (1) ha azzoppato il burattino Saakashvili, che dal 2003 aveva fatto […]

Che problemi ha il Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina?

Pubblichiamo le riflessioni di Khalid Amayreh, giornalista palestinese residente a Dura vicino ad Hebron, molto  attivo fin dall’adolescenza nella lotta contro l’occupazione israeliana della Terra di Palestina, sulle attuali posizioni del Fronte Popolare di Liberazione della Palestina.

Why?! Continua la mobilitazione per la verità sull’operazione Brushwood

Dal Comitato 23 Ottobre riceviamo e pubblichiamo, sollecitando la massima partecipazione possibile. La Redazione  WHY?! AD UN ANNO DAGLI ARRESTI, AD UN MESE DAL RINVIO A GIUDIZIO, A 6 MESI DAL PROCESSO, CONTINUA LA MOBILITAZIONE PER LA VERITA’ SULL’OPERAZIONE BRUSHWOOD. 24 ottobre ore 16,30 Palazzo Comunale ( Sala dei Duchi ) Spoleto Incontro promosso dal […]

Ancora scontri e repressione. Tutta colpa delle FARC

Purtoppo siamo costretti a registrare altri 30 feriti nella regione Sud occidentale del Cauca, in Colombia, dopo gli ennesimi scontri tra polizia e manifestanti indigeni. Questi ultimi continuano a reclamare la restituzione delle terre in mano ai gruppi paramilitari. Da giorni i manifestanti hanno bloccato l’autostrada Panamericana, dopo la morte di un loro leader, in […]

Nulla sarà come prima

“Di questo vorremmo discutere all’incontro di Chianciano, nella consapevolezza che il terremoto finanziario non inficia ma conferma lo spirito che ci ha mosso in questi mesi, e rafforza la volontà di chi con noi vuole uscire dai vecchi recinti per avviare un percorso anticapitalista radicalmente nuovo quanto seriamente fondato”. Questa  è la conclusione del breve […]

I conti senza l’oste

I media occidentali hanno dato conto, in modo piuttosto riduttivo, della manifestazione cui sabato scorso hanno dato vita a Baghdad decine di migliaia di cittadini iracheni contrari alla presenza delle truppe d’occupazione, americane in testa, nel paese.

Il padrino, gli Stati Uniti, i buoni e i cattivi

 Il 6 settembre Asif Ali Zardari, vedovo di Benazir Bhutto e co-presidente del Partito del Popolo Pakistano, è stato eletto Presidente del Pakistan. Il consesso dei grandi elettori (i membri del Parlamento, del Senato e dei Parlamenti provinciali) gli ha dato un rotondo 70% di preferenze. Sconfitti i candidati delle due Leghe Musulmane (si fa […]

“Operazione Tracia”: dalla solidarietà ai perseguitati politici all’art. 270 ter.

“Operazione Tracia”, ovvero l’arresto con l’accusa di appartenenza ad associazione terrorista internazionale di due comunisti turchi e tre dirigenti italiani del Campo antimperialista, avvenuto a Perugia il 1° aprile 2004, va inserita nel quadro normativo di livello internazionale, comunitario e nazionale in materia di “terrorismo”. Quadro normativo che è una delle manifestazioni della progressiva “americanizzazione“ […]

Obama o McCain: cosa può cambiare?

A poco più di due settimane dalle elezioni, non sappiamo ancora chi sarà il prossimo presidente degli Stati uniti. I sondaggi dicono Obama, ma anche nel 2004 dicevano Kerry e tutti ci ricordiamo come andò invece a finire. Conviene dunque stare ai fatti certi. La prima certezza è che quella di Bush sarà l’uscita di […]

“Il sistema capitalista oggi? Un malato allo stadio terminale”

Pubblichiamo questa interessante intervista a Immanuel Wallerstein sulla crisi economica. L’articolo è uscito su Le Monde il 12 ottobre 2008 (Antoine Reverchon) e la traduzione è di Paolo Persichetti. Riteniamo questo uno dei pochissimi interventi degni di nota usciti fino a questo momento sulla crisi economica. L’autore, al contrario di molti commentatori che non riescono […]