Il padrino, gli Stati Uniti, i buoni e i cattivi

 Il 6 settembre Asif Ali Zardari, vedovo di Benazir Bhutto e co-presidente del Partito del Popolo Pakistano, è stato eletto Presidente del Pakistan. Il consesso dei grandi elettori (i membri del Parlamento, del Senato e dei Parlamenti provinciali) gli ha dato un rotondo 70% di preferenze. Sconfitti i candidati delle due Leghe Musulmane (si fa […]

“Operazione Tracia”: dalla solidarietà ai perseguitati politici all’art. 270 ter.

“Operazione Tracia”, ovvero l’arresto con l’accusa di appartenenza ad associazione terrorista internazionale di due comunisti turchi e tre dirigenti italiani del Campo antimperialista, avvenuto a Perugia il 1° aprile 2004, va inserita nel quadro normativo di livello internazionale, comunitario e nazionale in materia di “terrorismo”. Quadro normativo che è una delle manifestazioni della progressiva “americanizzazione“ […]

Obama o McCain: cosa può cambiare?

A poco più di due settimane dalle elezioni, non sappiamo ancora chi sarà il prossimo presidente degli Stati uniti. I sondaggi dicono Obama, ma anche nel 2004 dicevano Kerry e tutti ci ricordiamo come andò invece a finire. Conviene dunque stare ai fatti certi. La prima certezza è che quella di Bush sarà l’uscita di […]

“Il sistema capitalista oggi? Un malato allo stadio terminale”

Pubblichiamo questa interessante intervista a Immanuel Wallerstein sulla crisi economica. L’articolo è uscito su Le Monde il 12 ottobre 2008 (Antoine Reverchon) e la traduzione è di Paolo Persichetti. Riteniamo questo uno dei pochissimi interventi degni di nota usciti fino a questo momento sulla crisi economica. L’autore, al contrario di molti commentatori che non riescono […]

La Tempesta del 1991, il terremoto e il gobbo di Notre Dame

  E’ probabile che gli USA, alla fine del febbraio 1991 al termine dell’aggressione all’Iraq battezzata “Tempesta nel Deserto”, abbiano sganciato una bomba nucleare di 5 chilotoni o comunque un ordigno non convenzionale fra la città di Bassora e il confine con l’Iran, cioè nel sud del Paese. Perno dell’inchiesta è la testimonianza di Jim […]

Arresti lampo in Nepal

Il 14 ottobre scorso, tre persone, appartenenti alla stessa famiglia, sono state uccise in Nepal per l’esplosione di una bomba. Una donna ed i suoi due figli minorenni stavano aspettando l’autobus a Chandranigahapur Chowk, nel distretto di Rauthat, nel Sud-Est del Paese, quando una bomba è esplosa, uccidendoli sul colpo. Cinque persone sono rimaste ferite, […]

Repressione legalizzata

Negli ultimi quindici giorni, la Colombia ha visto scorrere il sangue di ben 27 indigeni, nei Dipartimenti del Cauca, Nariño e Caldas. L’esercito e le forze armate hanno represso nel sangue le mobilitazioni generali indette dal 14 al 19 ottobre dal Comosoc, la Coalizione dei Movimenti e delle Organizzazioni Sociali della Colombia. La repressione, mascherata […]

Sud dell’Iraq: ritiro ma non troppo.

Il primo ministro iracheno Al Maliki ha chiesto il ritiro delle truppe britanniche dal sud del paese (El Paìs 13.10.2008): ritiene che non sono più necessarie per il mantenimento della sicurezza nella regione e che pertanto occorre voltare pagina.

Riti d’autunno

A proposito  del corteo dell’11 ottobre   Da tempo sosteniamo l’irrilevanza delle manifestazioni autunnali della sinistra (ex?) arcobalenica.Da anni queste manifestazioni non contano più per i loro contenuti politici, generalmente onnicomprensivi e dunque assenti, quanto per il loro significato rituale.Anche per la manifestazione di sabato scorso, 11 ottobre, le cronache parlano di tante bandiere e […]

L’Ue fa la voce grossa con la Turchia: il bastone e la carota

Il commissario per l’allargamento dell’Unione Europea, Olli Rehn, ha detto di capire Ankara e le sue “legittime” posizioni contro la presunta crescente violenza del Partito dei lavoratori curdi (PKK), indicato come un gruppo terroristico da parte della Turchia, dell’Unione Europea e degli Stati Uniti. Però, all’agenzia di stampa Anatolia, lo stesso Rehn ha criticato in […]