Esultiamo, Raqqa non c’è più

Il “mondo libero” esulta: Raqqa non c’è più, rasa al suolo…«Raqqa è vuota, spettrale, un nucleo urbano di rovine. Tutto attorno, macerie e silenzio. Una città di oltre duecentomila abitanti totalmente abbandonata. Con i negozi sventrati: attraverso le saracinesche divelte si vede la mercanzia abbandonata. Accanto, gli scheletri anneriti delle automobili bruciate, l’olezzo del cibo […]

Siria: il «ritiro» russo guardando a Ginevra

I russi si ritirano dalla Siria? E’ presto per dirlo. Qualche commentatore si è già spinto a sottolineare il “tempismo” di Putin, ma ancora oggi gli aerei russi partecipano al bombardamento della città di Palmira tuttora in mano all’Isis. Che si sia di fronte ad un uno di quei ritiri annunciati, che in realtà durano […]

Dalla Siria: né tirannia né intervento straniero

Molte componenti delle opposizioni al regime di Bashar al-Assad, sia islamiche che laiche, esultano davanti alla terribile minaccia di un’aggressione unilaterale degli Stati Uniti. Le componenti democratiche, socialiste e antimperialiste dell’opposizione, invece, dicono no. Tra queste il Coordinamento siriano per il Cambiamento Democratico di Haitam Manna (nella foto).

Israele non desidera un intervento degli Stati Uniti in Siria

Un altro significativo articolo del New York Times sulla situazione in SiriaLa carneficina in Siria continua. Il paese è oramai precipitato in una guerra civile prolungata in cui le divisioni politiche e di classe sono state sopraffatte da quelle confessionali. Inglesi e francesi scalpitano, con la scusa umanitaria, per un intervento. Gli americani, un po’ […]

Siria: la forza crescente dei jihadisti e il dilemma americano

Adesso vien fuori l’accusa che il regime siriano avrebbe usato armi chimiche contro gli insorti. Se inglesi e francesi, spalleggiati dai sauditi e dagli emiri del Golfo scalpitano per gettarsi nella mischia siriana, americani e israeliani sono più prudenti: «Washington esita ad inviare armi, soprattutto missili da impiegare contro l’aviazione di Assad. Una posizione condivisa […]

L’Iran pronto ad ospitare il negoziato tra Assad e le opposizioni

Adesso Bashar al-Assad, dall’alto della sua fortezza presidenziale, sulle alture di Damasco, può senz’altro vedere le colonne di fumo che si alzano dai quartieri della periferia meridionale della capitale. Si tratta della cosiddetta “Cintura della miseria”, un ammasso di quartieri venuti su negli ultimi anni, gonfiatisi con l’immigrazione sregolata e di massa dalla campagna — […]

Inchiesta sui gruppi armati dell’opposizione siriana (parte prima)*

Al-al-Radeef Thawri, «La Riserva Rivoluzionaria» I nostri lettori conoscono la nostra posizione sulle vicende siriane: porre fine alla guerra civile, sostenere il dialogo per un effettivo cambiamento democratico, impedire ogni intervento e ingerenza imperialista, istituire un’assemblea costituente per una Siria libera e socialista. In particolare noi sosteniamo l’ala antimperialista e di sinistra della rivolta popolare […]

Siria: dagli amici mi guardi Iddio che dai nemici mi guardo io

Il 21 aprile il Consiglio di Sicurezza dell’Onu ha approvato all’unanimità una bozza di risoluzione, la 2043, che prevede l’invio di una missione di 300 osservatori in Siria affinché sia rispettato il cessate il fuoco previsto dal piano di pace concordato dal regime di Bashar al-Assad e dall’inviato Kofi Annan. Tuttavia, secondo diverse fonti, il […]

Siria – 19 febbraio: perché non aderiamo

Dichiarazione della sezione italiana del Campo Antimperialista Com’è noto noi appoggiamo la rivolta popolare e democratica in corso in Siria da oramai un anno, ed abbiamo condannato la feroce politica repressiva del regime di Bashar al-Assad. Per questo abbiamo sostenuto, non solo in Italia, le manifestazioni degli oppositori in esilio. Non aderiremo invece a quella […]