Al via la nuova missione Libia

Su ordine di Obama, l’Italia addestrerà (probabilmente in Sicilia e Sardegna) 5-7mila soldati libici Dopo aver demolito lo stato libico con 10mila attacchi aerei e forze speciali infiltrate, Stati uniti, Italia, Francia e Gran Bretagna dichiarano la propria «preoccupazione per l’instabilità in Libia».

Separatisti libici prendono il controllo delle esportazioni di petrolio

Come era facile prevedere, la situazione in Libia va facendosi sempre più critica e confusa. Chi credeva ad una facile stabilizzazione post-bellica è stato smentito da tempo. Sulle ultime vicende, relative alla lotta per il controllo delle esportazioni petrolifere, riprendiamo un articolo uscito su InfoPal.

19 Marzo, via alla guerra. E alle “bufale”

Libia, cronologia minima delle menzogne “utili” Per non dimenticare l’anniversario della «guerra umanitaria» Onu-Nato sulla Libia, il 19 marzo 2011. Un micidiale corto circuito fra media, Onu, ong, governi coinvolti, tutti ad amplificare la propaganda dei «ribelli». Sull’onda delle notizie sulla repressione delle proteste del 17 febbraio a Bengasi (sanguinose e brutali ma assurte presto […]