Disonestà elettrica

L’aumento delle bollette e le lacrime di coccodrillo del presidente dell’Enel Fino ad un anno fa la dirigenza dell’Enel diceva «o nucleare o buio»; con la stessa faccia tosta oggi piange per la sovrapproduzione che riduce la redditività del termoelettrico tradizionale. Poco onesti allora o poco onesti oggi? Poco onesti ieri ed oggi.