Anonima Assassini di stato

I killer delle forze speciali statunitensi Suscitano unanime condanna i killer delle bande criminali che, se scoperti, sono puniti con la pena capitale o l’ergastolo. Quando invece a inviarli è lo Stato, sono comunemente considerati legali e ricompensati per i loro meriti. È questo il caso dei killer professionisti delle forze speciali statunitensi. Nate come […]

Complottisti dell’11 settembre: giustificati dopo tutti questi anni?

Siamo vicini al decimo anniversario della distruzione delle Trade Towers di Wall Street e dell’attacco al Pentagono. Un americano su sette, e tra questi uno su quattro fra i 16 e i 24 anni – lo dice un recente sondaggio commissionato dalla BBC -, crede che ci sia un grande complotto dove era coinvolto il […]

Autoattentato? Autogol!

A 10 anni dall’11 settembre Non abbiamo mai condiviso le tesi complottiste. Non che i complotti non esistano, anzi ne vengono confezionati a bizzeffe ogni giorno, nei campi più diversi, a tutte le latitudini. Quel che non ci convince proprio è invece il complottismo, cioè la sistematica spiegazione di ogni fatto politico rilevante attraverso la […]

Sette punti sulla guerra contro la Libia

“Al fine di chiarire chi oggi realmente esercita la dittatura a livello planetario, piuttosto che Marx o Lenin, voglio citare Immanuel Kant. Nello scritto del 1798 (Il conflitto delle facoltà), egli scrive: «Cos’è un monarca assoluto? E’ colui che quando comanda: “la guerra deve essere”, la guerra in effetti segue». Argomentando in tal modo, Kant […]

L’uccisione di Younes

Lo scontro interno ai «bengasini» nel momento della massima difficoltà, per loro e per la Nato A 48 ore dall’annuncio della sua uccisione, è arrivata la versione ufficiale del Cnt (Consiglio Nazionale transitorio) di Bengasi: Abdel Fatah Younes (foto) sarebbe stato ucciso da un gruppo di «ribelli» andati ad arrestarlo. Questo è quanto ha dichiarato alla […]

Omicidio mirato

In morte di Vittorio Arrigoni Chi scrive è sempre stato immune da ogni tipo di paranoia complottista. Per spiegarmi con qualche esempio, ritengo che a rapire Moro non sia stata la CIA ma le BR, che a fare scoppiare la Rivoluzione d’Ottobre non siano stati i servizi segreti tedeschi né i “Savi di Sion” ma […]

Egitto: i movimenti sociali, la CIA e il Mossad

In questi giorni le vicende libiche hanno fatto passare in secondo piano la situazione egiziana. Di questa si occupa invece l’articolo di James Petras che potete leggere di seguito. Dopo aver evidenziato i limiti dei movimenti sociali che hanno consentito all’esercito di prendere al momento il controllo della situazione, senza tuttavia – a nostro modesto […]

Di puritanesimo, cattolicesimo, peccati e reati

La battaglia furbetta di Giuliano Ferrara Che Giuliano Ferrara porti sfiga, Berlusconi lo sa. Visti i precedenti non può non aver sospettato che la fragorosa discesa in campo dell’Elefantino in sua difesa sia di cattivo presagio. Se l’ha benedetta, con l’intervista ad IL FOGLIO dell’11 febbraio è segno che il Cavaliere si sente davvero con […]

Chi ha davvero vinto?

Brevi riflessioni sulla rivoluzione egizianaE una polemica con i complottisti nostrani Ora che il tiranno se n’è andato è il momento di iniziare un primo bilancio sulla rivoluzione egiziana. Le informazioni su quello che è successo nei 18 giorni (25 gennaio – 11 febbraio) che hanno portato alla caduta di Mubarak non mancano, anche se […]

Luis Posada Carriles: chi era costui (1)?

«Ora, se qualcuno volesse, in maniera del tutto strumentale, istituire un parallelismo tra le vicende di Luis Posada Carriles e quelle di Cesare Battisti, mostrerebbe, oltre che una deplorevole inclinazione a delinquere, di non aver compreso l’aureo principio, che, dal 1945, scandisce la Storia contemporanea: a seconda di chi agisce, quelle/i che, a prima vista, […]