Avni Er potrà restare in Italia

Successo della campagna contro l’espulsione verso la Turchia Avni Er, il militante comunista turco arrestato il 1° aprile 2004 insieme a Zeynep Kilic, ed a tre dirigenti del Campo Antimperialista recentemente assolti per i reati che gli erano stati contestati, potrà rimanere in Italia con un permesso di soggiorno per motivi umanitari.Il pericolo di un’espulsione […]

Per la chiusura dei Centri di identificazione ed espulsione (Cie)

Un appello da sottoscrivere Appello rivolto alle antirazziste e agli antirazzisti che non intendono tacereA coloro che intendono schierarsi apertamente, in maniera netta e senza ambiguità, per la chiusura definitiva dei Centri di identificazione ed espulsione, strutture che rappresentano concretamente il simbolo più evidente della negazione dei diritti – primo fra tutti quello della libertà […]

Avni Er, dal carcere al Cie – a rischio tortura in Turchia

Condannato in Italia come membro del Dhkp-c che per Ankara è terrorismo Cresce la solidarietà per Avni Er e la mobilitazione per impedire la sua espulsione verso la Turchia (vedi nostro articolo del 21 febbraio scorso). Del caso di Avni si è occupata ieri anche Liberazione con questo articolo di Stefano Galieni che pubblichiamo di […]

Avni è stato scarcerato e rischia l’espulsione in Turchia

Il 1° aprile 2004 un’operazione repressiva organizzata dalla Turchia in collaborazione con le Autorità di vari paesi europei (c.d. operazione Tracia), provocò l’arresto di 82 persone in Turchia e 59 persone tra Germania, Olanda, Belgio e Italia. Come noto, nel nostro paese vennero arrestati anche tre dirigenti del Campo Antimperialista.Tra gli altri finirono in carcere […]