Il Belgio conduce ancora la danza in Congo

Dopo aver vissuto 18 anni in Belgio, ho ritenuto opportuno esaminare il suo passato coloniale, che è forse il suo presente. La mia ricerca non è che all’inizio, ma una cosa è evidente: i principali responsabili belgi si comportano ancora come se stessero tirando le fila in Congo.

La guerra senza fine nel Kivu

“Il figlio di un serpente è un piccolo serpente” Proprio un anno fa, nell’articolo Congo. L’infinita guerra per procura, parlando del sanguinoso conflitto nelle due regioni congolesi del Nord e Sud Kivu, ponevamo in evidenza come la vera causa del macello che dura ormai da quindici anni non fosse affatto di natura etnica ma risiedesse […]

Coltan, tra sfruttamento, guerra e morte

Ha l’aspetto di sabbia nera e si trova soprattutto in Africa (l’80% in Congo). Contiene tantalio e niobio, due metalli che per le loro caratteristiche ed applicazioni sono diventati più preziosi dell’oro e dei diamanti, di cui il Congo è anche molto ricco. Molto duro, denso, resistentissimo al calore e alla corrosione, viene utilizzato per […]

Congo. L’infinita guerra per procura

In un recente articolo dedicato alla strategia statunitense in Africa avanzavamo il dubbio, puramente retorico, sulla definizione  di “guerra etnica” che ridonda nei media occidentali quando scrivono o parlano del conflitto che si sta svolgendo nella regione di Kivu, aggiungendo le consuete litanie filantropiche che esecrano l’ennesima catastrofe umanitaria, e tacendo, da brave scimmie urlatrici […]