La rivolta popolare e i suoi veri protagonisti

Inchiesta sui comunisti siriani e le opposizioni al regime di Assad L’ossessione cospirazionista Coloro che in Italia liquidano il movimento di protesta in Siria come “complotto imperialista e sionista”, così avallando e giustificando la brutale repressione del regime, si sono fatti forti diffondendo il «Comunicato sulla riunione del Comitato Centrale del Partito Comunista Siriano», da questo […]

Siria: il doppio dilemma

Gli Usa, Israele, l’Iran e le resistenze arabe davanti alla legittima rivolta popolare siriana Chi, rischiando la sua vita, continua a protestare, non si è fidato affatto delle promesse fatte dal regime sulla fine dello Stato d’emergenza perpetuo e di vaghe riforme. Che aveva ragione lo conferma la crudele repressione degli ultimi giorni: si parla […]

Siria: lotta di classe o complotto straniero?

Pubblichiamo qui sotto un istruttivo spaccato sulle diseguaglianze sociali in Siria, cresciute a dismisura nell’ultimo periodo di aperture liberiste, in barba alla Costituzione siriana che proclama il paese «socialista e basato sulla pianificazione». L’enorme divario tra ricchi e milionari da una parte, e la maggioranza povera della popolazione, anzitutto delle zone rurali, è senz’altro una […]

Democrazia e imperialismo: il caso siriano

Che la Siria baathista sia un bastione della resistenza al sionismo, che costituisca un retroterra strategico per le resistenze libanese e palestinese, sono due dati di fatto inoppugnabili. Per questo la Siria merita il rispetto e l’amicizia di ogni antimperialista. Tuttavia questo rispetto e quest’amicizia non sono incondizionati, non sono ciechi. Ne sanno qualcosa gli […]

La porta stretta

Rispetto alle elezioni politiche del giugno dell’anno passato, quelle municipali svoltesi a puntate nel maggio scorso, si sono caratterizzate per l’altissima astensione, specialmente nella capitale (dove e’ più alta la percentuale dei cristiani). Questo fatto ha confermato la tradizionale sfiducia dei cittadini verso il ceto politico degli amministratori locali, visti come corrotti e asserviti agli […]

A dieci anni dalla “Riconciliazione Nazionale”

Bilancio di un decennio di catarsi collettiva L’11 gennaio 1992, cancellando i risultati delle elezioni che videro il cartello islamista del Fis vincente, l’esercito algerino, attraverso un colpo di stato apparentemente incruento, conquistò il potere. Era in realtà l’inizio di una cruenta e devastante guerra civile che durerà per circa dieci anni. Condannammo allora quel […]