Un’Europa che parla il doroteo

A proposito della «Dichiarazione di Roma» Abbiamo letto e riletto la «Dichiarazione di Roma» 2017, un testo che non vale la carta sulla quale è stato scritto. Letto e riletto non perché ci aspettassimo chissà che cosa, ma giusto per provare a capire cosa frulla nella testa di chi l’ha promosso e sottoscritto.

Viva le Alpi!

Quando si dice la fantasia! Se i fanatici del “vincolo esterno” tornano al lessico degli anni novanta… A volte è bello notare quanto sappia esser nostalgico il “nuovo”. E più che il ritorno di concetti mai davvero dismessi, colpisce la ricomparsa di certe parole. Quelle sì almeno in parte eclissatesi nel tempo della crisi. Adesso […]

Il cane da guardia

Il golpista al Sisi, in visita a Roma, si propone come il carceriere del popolo palestinese per conto di Israele. Non solo: c’è anche la sua richiesta di «completare la missione della Nato in Libia»

Accordi con bombe

Accordi di Praga: la farsa del “disarmo”, la realtà delle minacce all’Iran È ridicola l’enfasi che la stampa internazionale ha dato al preaccordo fra Stati Uniti e Russia per ridurre di un terzo i loro armamenti nucleari. Ridicola perché alla Russia rimarranno circa 8000 atomiche e agli americani 7000, quando con un centinaio di questi […]