François Hollande, tre anni dopo

A tre anni dalla sua elezione, Jacques Sapir traccia un’analisi impietosa del mandato di François Hollande. A monte della crisi economica che sta distruggendo l’industria e la società francese ci sono le scelte del presidente della repubblica, determinate dalla sua stretta osservanza europeista: l’uomo, dipinto dai media come una una personalità semplice e molto incline alle soluzioni […]

Hollande, il liberista

Il liberismo di François Hollande non è una novità, ma i tagli annunciati nei giorni scorsi rappresentano una forte accelerazione di questa politica. Una linea che di certo non porterà la Francia fuori dalla crisi, lasciandola sospesa tra una (concreta) deriva mediterranea indotta dall’euro e un illusorio rilancio dell’asse con Berlino. E’ questo il tema […]

L’aggressiva politica estera francese

Dalla Libia, al Mali, alla Repubblica Centrafricana: una riflessione di Immanuel Wallerstein sulla nuova aggressività francese, oggi impersonata dal “sinistro” Hollande

I droni americani e il terrorismo fai da te

Quando il 25 maggio un soldato francese in normale servizio di pattuglia è stato accoltellato al collo da un uomo, poi arrestato, di cui è stato fornito solo il nome, Alexander, ma non la nazionalità né le origini, François Hollande si è affrettato a dichiarare che l’episodio non aveva alcun collegamento con quello avvenuto pochi […]

Sapir: un altro passo verso il precipizio

Da Voci dall’estero – Un altro grande articolo di Sapir mostra in tutta la sua evidenza il peggioramento della crisi, alimentata finora da teorie arrangiate per supportare l’ideologia, ma che tra l’estate e l’autunno imporrà la resa dei conti…

In attesa del “Bank run”

A Cipro domani riaprono le banche: cosa accadrà? Jacques Sapir valuta le fragilità dell’accordo appena firmato: una vittoria di Pirro per la Germania che vuole mantenere i vantaggi della moneta unica scaricandone i costi sui paesi in crisi.

Sapir: un suicidio politico

Altro che effetti di un’uscita dall’euro, qui Jacques Sapir illustra gli effetti del rimanere nell’euro! Così, il governo (francese, ndr) si appresta a utilizzare il procedimento del decreto-legge per accelerare le sue “riforme”. Questo procedimento è stato usato negli ultimi anni, ma era riservato a questioni più tecniche, come ad esempio la pianificazione urbana nel […]