Casetta Pound…

Come volevasi dimostrare. L’annunciata avanzata di Casa Pound a Roma (loro piazzaforte storica) non c’è stata. Non paga, malgrado le conseguenze disastrose dell’immigrazione incontrollata — che si scarica anzitutto sulle zone popolari e periferiche della città — l’ossessione xenofoba e razzista. Ne è una prova anche il flop della lista della Lega Nord.