Palestina. Oslo, andata e ritorno

Una riflessione sulle attuali difficoltà della lotta di liberazione del popolo palestinese “Se falliamo nel difendere la nostra causa dovremmo cambiare i difensori non la causa” (Ghassan Kanafani).

«Si tratta certamente di Intifada: questo è ciò che dovete sapere»

Quando fu pubblicato il mio libro “Searching Jenin” subito dopo il massacro Israeliano nel campo profughi di Jenin nel 2002, fui più volte interrogato dai media e da molti lettori per aver utilizzato la parola “massacro” per raffigurare ciò che Israele aveva descritto come una battaglia legittima contro il campo base dei “terroristi”.

«L’Intifada a Gerusalemme è una risposta naturale ai crimini dell’occupazione»

Come dichiarato in un comunicato del FPLP (Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina), in questi giorni Gerusalemme si trova ad affrontare molteplici attacchi di coloni e condizioni di vita sempre più difficili create dalla stato di occupazione sionista, inclusi i tentativi di deportare la popolazione palestinese di Gerusalemme e occupare le case e i […]

Cosa cambia dopo il viaggio di Ahmadinejad?

Quanto è grande l’importanza della visita che il presidente iraniano ha compiuto in Libano il 13 e il 14 ottobre? Certamente molto grande. Essa va infatti analizzata da due punti di vista: da una parte quello del suo impatto sui fragili equilibri politici libanesi, dall’altro su quelli mutevoli mediorientali. I media hanno sostenuto che l’accoglienza […]

«L’Iran non è il diavolo. Aiutare noi fratelli è un dovere islamico»

Intervista del Corriere della Sera a Mahmoud al-Zahar, cofondatore di Hamas L’intervista a Mahmoud al-Zahar, che pubblichiamo di seguito, ci parla della situazione a Gaza, delle prospettive della lotta del popolo palestinese, di Abu Mazen e della Turchia. Senza rinunciare ad una sacrosanta polemica con l’Occidente e la sua ipocrisia. Vi invitiamo perciò a leggerla.

Verso la Terza Intifada?

Quella di ieri, in Palestina, è stata la «Giornata della rabbia». Nei giorni scorsi Hamas aveva chiamato alla mobilitazione, invitando «tutto il popolo palestinese a celebrare un giorno della rabbia contro l’occupazione a Gerusalemme e nei confronti della moschea al-Aqsa».La giornata ha visto una notevole partecipazione alle proteste, con numerosi scontri, soprattutto a Gerusalemme e […]