Mosul

Da nove mesi Mosul è sotto attacco. Quella che veniva presentata come una campagna di poche settimane si è invece rivelato come il solito lungo e sanguinoso assedio (vedi Ramadi, Falluja, Aleppo…). Adesso, lo annuncia il governo iracheno, anche le ultime sacche di resistenza starebbero per cadere. La coalizione anti-Isis, a guida americana, potrà così […]

La pulizia etnica in Iraq: le colpe dei curdi

Abbiamo scritto più volte di come, nel caos iracheno seguito alla criminale occupazione americana del 2003, la pulizia etnica sia ormai diventata pratica comune, specie negli ultimi anni. Da parte dell’Isis, certo. Ma non di meno da parte delle milizie sciite. Di quelle dei curdi iracheni si tende ovviamente a non parlare, visto l’allineamento del […]

Spezzare l’assedio di Mosul

Mentre confermiamo la condanna all’offensiva della “Santa Alleanza” capeggiata dagli Stati Uniti per “liberare” Mosul, ci pare doveroso svolgere, contro l’indifferenza generale, ulteriori considerazioni.

Mosul: la battaglia e quel che verrà dopo

Le notizie che giungono da Mosul parlano di nuovi intensi combattimenti. Ieri i media occidentali enfatizzavano la cosiddetta “entrata” dell’esercito iracheno nella città. Ma l’esperienza di Tikrit, Ramadi e Falluja (e della stessa Aleppo in Siria) dimostra come tra gli annunci e la realtà ci sia in genere di mezzo una lunga e sanguinosa battaglia.

Fermare l’attacco!

Mosul non diventi una seconda Aleppo! La perdita della cittadina di Dabiq, nei pressi di Aleppo, conquistata dai militari turchi appoggiati dal braccio armato del Pentagono dell’ESL (Esercito Siriano Libero) è gravissima per l’ISIS, e non per una qualche importanza strategica del luogo, ma per la sua rilevanza simbolica, ben espressa dal teorico della precedenza […]

Quanto è fragile l’Iraq

Cresce l’opposizione popolare al governo Al-Abadi La crescita dell’opposizione popolare al governo di Baghdad, in un paese dove per l’informazione occidentale c’è solo la guerra all’Isis (Daesh). Di questo ci parla la grande manifestazione del 15 luglio nella capitale irachena. Alla testa della mobilitazione il religioso sciita Moqtada al Sadr, che nel 2004 schierò le […]

Solidarietà con Falluja, città martire della Resistenza!

Falluja, la città delle 60 moschee, è stata una eroica roccaforte della Resistenza Irachena contro l’invasione anglo-americana del 2003. Fu la prima città liberata dalla Resistenza e per questo venne attaccata in forze dagli anglo-americani nell’aprile 2004, e poi nuovamente nel novembre dello stesso anno. Falluja cadde dopo una resistenza eroica durata mesi e solo […]

I soldati sulla diga

Come l’Italia sta rientrando nel pantano iracheno Tredici anni fa fu su ordine di Bush, oggi su pressante richiesta di Obama. Adesso come allora l’Italia obbedisce e manda i propri soldati in Iraq, ieri contro la Resistenza, oggi contro l’Isis. Sul crescente coinvolgimento del nostro paese nella guerra mediorientale pubblichiamo un articolo di Enrico Piovesana […]

Da dove viene lo Stato Islamico (IS)?

Il mondo, com’è evidente, è pieno di complessità. Questa aumenta nelle fasi di transizione, o di passaggio da un’epoca all’altra — come quella, appunto, che l’umanità sta attraversando. Molti sono gli attori, grandi e piccoli, che si agitano sulla scena mondiale.

Ramadi: l’Isis ripiega ma non è una vittoria

Un articolo di Maurizio Molinari (La Stampa) sulla battaglia nel capoluogo della provincia di Al Anbar A causa della perdita di Ramadi lo Stato Islamico (Isis) termina l’anno in condizioni peggiori rispetto a come lo aveva iniziato ma la sua sconfitta appare ancora lontana perché il Califfo combatte con la tattica delle tribù del deserto: […]