Che succede in Arabia Saudita?

Il Regno dell’Arabia Saudita sta attualmente subendo enormi cambiamenti nel campo sociopolitico. La spinta a modernizzare il regno e ad aprirlo al mondo è guidata dal giovane e ambizioso principe ereditario Mohamed bin Salman (MBS) [nella foto]. Egli è visto come la mente dietro la strategia di Riyadh di rinnovare l’economia saudita e limitare il potere […]

La nuova Carta di Hamas

Più sotto la nuova Carta di Hamas. Si tratta di un documento importante, che risente delle difficoltà del movimento dopo la sconfitta patita dalla Fratellanza Musulmana in tutta la regione, in particolare con il golpe militare subito in Egitto. Contrariamente a quel che alcuni hanno riportato, nel documento non solo non c’è alcun riconoscimento dello […]

Musulmani USA: basta chiedere scusa

Discendenti degli schiavi, predecessori della giustizia: i musulmani  americani devono smettere di chiedere scusa Di recente mi è stato chiesto di parlare su: “Essere un musulmano Americano negli Stati Uniti.” Sebbene sia stanco degli usi e abusi del termine, ho assecondato la richiesta. Ho spiegato che l’Islam è una religione mossa da valori, non dalla […]

Terrorismo e senso del ridicolo

Babbo Natale ha consegnato ai cittadini europei il regalo più atteso. Chi se lo può permettere può trascorrere vacanze felici. Non si tratta della fine della più grave crisi economica, della cessazione delle politiche austeritarie che affamano gli esclusi, del rovesciamento del criminale potere oligarchico, né di una ritrovata speranza nel futuro.

Islamofobia: nuova psicosi collettiva

Nella foto: una manifestazione islamofoba del giugno scorso a Dresda (Germania) promossa dai neonazisti di PEGIDA: notare l’accoppiata delle bandiere tedesca e israeliana.Il commento più esilarante sui fattacci accaduti nella notte di San Silvestro a Colonia e, pare, in altre città tedesche, è quello del nuovo direttore de LA STAMPA, Maurizio Molinari.

Se 25 anni di guerra vi sembran pochi

In piazza sabato 16 gennaio Sabato prossimo saremo in piazza – a Roma e a Milano – per manifestare contro la guerra, contro gli interventi imperialisti in Medio Oriente, contro il coinvolgimento dell’Italia in nuove avventure militari, contro l’islamofobia alimentata dal sistema mediatico.

Ramadi: l’Isis ripiega ma non è una vittoria

Un articolo di Maurizio Molinari (La Stampa) sulla battaglia nel capoluogo della provincia di Al Anbar A causa della perdita di Ramadi lo Stato Islamico (Isis) termina l’anno in condizioni peggiori rispetto a come lo aveva iniziato ma la sua sconfitta appare ancora lontana perché il Califfo combatte con la tattica delle tribù del deserto: […]

Dopo Parigi: di quali fascismi stiamo parlando? Il nemico ce l’abbiamo dentro casa

«La corsa verso la guerra si ferma se ci decideremo a rovesciare la cricca di criminali di casa nostra. Solo dopo, semmai ne avessimo il diritto, potremo occuparci di quelli in casa altrui» Non basta aver resuscitato lo Stato d’emergenza — di colonialistica memoria.Nel suo discorso di ieri davanti alle Camere riunite a Versailles, Hollande (il […]

Che schifezza!

Su La Repubblica del 3 febbraio campeggiava un articolo con questo agghiacciante titolo Mosul: migliaia di libri al rogo, arrestato libraio che vendeva volumi cristiani. Si sarebbe trattato di un crimine deciso dalle autorità del califfo Abu Bakr al-Baghdadi [nella foto].

Gli islamisti alla prova del potere

Egitto e non solo nell’interessante analisi di Alain Gresh sulla Fratellanza musulmana In sede di giudizio su complessi sconvolgimenti politici occorre rifuggire dagli schematismi e dagli assiomi geopolitici. Le “primavere arabe” hanno lasciato sul terreno diversi cadaveri e altri ce ne lasceranno, dato che l’onda che iniziò due anni fa è tutt’altro che esaurita.