Honduras, i panni sporchi delle forze di polizia

Nel paese più violento dell’America latina (20 omicidi al giorno) la morte di un giovane porta in luce connivenze, corruzione e repressione. Dopo il golpe del 2009 uccisi 55 contadini, 17 giornalisti, decine di oppositori

Honduras: il colpo di Stato legittimato dagli Stati Uniti

In seguito alle elezioni del 29 novembre 2009 segnate da una forte astensione e inficiate di frode, Porfirio (Pepe) Lobo avvia la successione di una dittatura che ha estromesso con la forza il presidente legittimo Manuel Zelaya, il 27 gennaio 2010. Così, Porfirio Lobo entra al supremo magistero in un paese in cui gran parte […]