Nel girone dei dannati

Non appena scoppiata la rivolta in Egitto abbiamo espresso, ai nostri amici di Kifaya, la volontà di inviare un compagno dall’Europa, non solo per vedere da vicino quella grande sollevazione, anche per capire come le diverse forze dell’opposizione, tra cui quelle di sinistra, stessero lavorando, nonché per scambiarsi delle opinioni. Infine per consolidare le relazioni […]

La “trattativa” d’Egitto

A due settimane dall’inizio della rivoltaAltro che “ordinata transizione”! Ancora ieri, domenica, al Cairo (fonte al Jazeera) un milione di persone è sceso in piazza per «la giornata dei martiri», i 300 egiziani che hanno perso la vita sotto i colpi della polizia o delle squadracce del regime.La forza della mobilitazione è dunque intatta. Del […]

Inchiesta sulle opposizioni a Mubarak (quarta parte): Kifaya

Il «Movimento Egiziano per il Cambiamento», meglio conosciuto con il suo slogan Kifaya (Basta), è stato fondato nel novembre 2004 da 300 intellettuali egiziani di varie provenienze ideologiche (nazionalisti, marxisti, islamisti e copti progressisti, antimperialisti) durante una riunione nella sede del partito al-Wasat il cui leader è Abu ‘l-Ala Madi. L’incontro venne programmato per discutere […]

Verso la fine di Mubarak

Il Cairo 25 gennaio

Chi ha paura della caduta del tiranno? Martedì 25 gennaio. In Egitto si celebra la festa della polizia. Il popolo ha voluto celebrarla a suo modo, scendendo in piazza e gridando “Ora basta! Via il dittatore Mubarak”. All’inizio piccoli assembramenti in alcuni quartieri a ridosso del centro del Cairo, autorganizzati e spontanei, usando sms e […]

La strage di capodanno

Dove porta e di chi fa il gioco il salafismo? L’orrendo attacco di capodanno contro la chiesa copta di Alessandria è solo l’ultimo atto di uno strisciante conflitto che vede opposti, non solo in Egitto, musulmani e cristiani e che viene avanti da almeno tre decenni, ovvero dal definitivo collasso del nazionalismo arabo. Nazionalismo, arabo […]