Barghouthi: “Lotteremo fino alla fine”

Ieri il leader palestinese, promotore dello sciopero della fame di massa iniziato lo scorso 17 aprile, ha denunciato le condizioni “tremende” in cui è detenuto, ha invitato Fatah e Hamas alla riconciliazione nazionale e ha ammonito il presidente Abbas a non riprendere il processo di pace con Israele “basato sulle stesse vecchie regole”.

L’accordo Hamas Al-Fatah

Il 23 aprile Hamas e Al-Fatah hanno siglato un accordo politico di riconciliazione. La risposta sionista non si è fatta attendere: cancellati i cosiddetti “negoziati di pace” con le autorità di Ramallah. Per Benjamin Netanyahu infatti, così come per gli Stati Uniti e per l’Unione europea, Hamas sarebbe nient’altro che un gruppo “terroristico”. (Nella foto […]

Sa’adat: «non una casa sarà costruita in una colonia sionista come prezzo per la mia libertà»

In un’intervista con il Palestinian Information Center, Abla Sa’adat (Um Ghassan), attivista delle donne palestinesi e moglie del compagno prigioniero Ahmad Sa’adat, Segretario Generale del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina, racconta che Sa’adat ha espresso il suo rifiuto ad essere rilasciato in cambio di concessioni di terra palestinese o di diritti del suo […]

Palestina: 5 tipi di apartheid

Intervento di Ugo Giannangeli al dibattito del 7 luglio a Milano, iniziativa “PALESTINA – l’apartheid che non ti aspetti” Vorrei proporre una accezione ampia del termine “apartheid”.L’etimologia lo consente: “apart” vuol dire mettere da parte, isolare, ghettizzare, discriminare. Lo si può fare fisicamente o giuridicamente o in entrambi i modi.

«Solo il sentiero della Resistenza porta alla vittoria»

Hezbollah loda i risultati ottenuti da Hamas nello scambio di prigionieri Le agenzie palestinesi hanno pubblicato l’elenco dei 1027 prigionieri che Israele ha dovuto accettare di liberare in cambio della restituzione del caporale Gilad Shalit. Tra di essi ci sono 27 donne (nella foto Ahlam al-Tamimi) e 300 minorenni. Contrariamente a quel che sembrava nei […]