Bahrein: il pugno di ferro della monarchia assoluta

Pena di morte per un oppositore protagonista delle rivolte di febbraio-marzo ed ergastolo per un altro. Pesanti condanne detentive anche per venti medici del Salmaniya Medical Complex. Alla fine la mannaia della repressione è scesa sull’opposizione bahranita. Approfittando del silenzio della comunità internazionale e dell’appoggio degli Stati uniti, che a Manama hanno una base militare […]