Ma quanto ci conviene l’Europa!

A proposito del bilancio della (dis)Unione Europea A volte, parlando della necessità di rompere con l’Unione Europea, ci è capitato di imbatterci con il seguente argomento: «si, d’accordo, l’UE ha tanti difetti, ma se usciamo perderemo anche quei finanziamenti che da lì arrivano al nostro paese».

Caro Mario, caro Pierluigi…

L’asse degli eurosacrifici è ormai ufficiale La notizia non stupisce, ma merita un commento: Mario e Pierluigi si sono finalmente fidanzati. Ancora un paio di settimane di punzecchiature a beneficio dei gonzi chiamati a votarli, poi le naturali e giuste nozze in nome dell’euro e dell’Europa.

Perché Bersani non potrà scaricare Vendola

Due buone ragioni rendono la rottura tra Pd e Sel improbabile, la terza la rende impossibile La campagna elettorale è davvero buffa. Ed il più comico di tutti è proprio lui, l’Altissimo dei mercati, ora ancora più in alto dopo la sua «salita» in politica. Vorrebbe l’alleanza con il Pd, ma a condizione che Bersani […]

Fuori dal podio

Se i sondaggi danno Monti al quarto posto Doveva spaccare il mondo e invece si spaccherà solo le corna. Non è passato neanche un mese dalla sua «salita» in politica, una specie di ascensione in cielo benedetta dalla Curia e dalla Banca, e tutto è salito fuorché i suoi consensi.

L’Eugenio tradito…

… e l’orecchino che non ci sente Commovente, fragoroso, esilarante. Il lamento del vecchio direttore è davvero sincero. Mai tradimento fu tanto inatteso. Si erano parlati poche ore prima dell’annuncio. E lui, fiducioso, ne aveva scritto a più non posso.

Un referendum sugli eurosacrifici

Qual è la vera posta in gioco del voto febbraio? Ecco una domanda alla quale bisogna cercare di rispondere. Secondo alcuni essa sarebbe talmente alta da non avere precedenti nella storia nazionale. Secondo altri, invece, il voto avrebbe ben poco da dire visto che tutto sarebbe stato già deciso nelle segrete stanze del blocco dominante. […]

L’Agenda del golpista

«L’Europa è tutto e voi siete niente»: é questo il succo della famosa Agenda del golpista, che ci propone la solita tiritera liberista venduta da un trentennio come oro colato, ma sempre smentita dai fatti. Non contento, poi, mente sapendo di mentire…

Monti, lo spocchioso, alla disfida elettorale

Il macellaio sarà macellato – E così sia «Prepariamoci dunque ad entrare in un periodo di forte instabilità politica, di nuovi scompaginamenti, di sconquassi istituzionali e, quel che più conta, ad un risveglio generale del popolo lavoratore. La rabbia che si riverserà nelle urne, sommata a quella che sceglierà l’astensione, non tarderà a manifestarsi nelle piazze […]

Dieci domande ad Antonio Ingroia

Pesce lesso Monti ha appena terminato la sua conferenza stampa per dire e non dire. Vorrebbe fare il premier ma senza sottoporsi al giudizio elettorale. O meglio, accetterebbe di sottoporvisi se avesse la certezza del risultato. Ma questa non c’è, e dunque «riflette», mettendo la sua riflessione (e dunque se stesso) al centro del mondo. […]

Il documento politico sulla situazione italiana

In vista della II. Assemblea del Mpl Il nostro progetto e la fase attuale 1. Le tre grandi crisi2. A che punto è la notte: la crisi economica dopo un anno di governo Monti3. La crisi politica dopo il golpe bianco Monti-Napolitano4. Il blocco dominante alla ricerca dell’egemonia perduta5. Il fronte6. Le elezioni e la […]