Perché stiamo con la Russia

Perché stiamo con la Russia

(otto tesi e un addendum sulla questione militare) «Sì, molti paesi sono abituati da tempo a vivere con la schiena china e ad accettare servilmente tutte le decisioni del sovrano [gli U.S.A. Ndr] guardandolo docilmente negli occhi. Questo è il modo in cui vivono molti paesi. Purtroppo anche in Europa. La Russia invece non si […]

Come fermare la Terza Guerra Mondiale

Come fermare la Terza Guerra Mondiale

«Whashington dovrebbe sfruttare questa finestra di tempo per infliggere a Mosca dei costi salatissimi, così da costringerla a ripensare la propria espansione occidentale. L’Ucraina è il cuore di questa strategia. Gli Stati Uniti devono utilizzarla per sfibrare, prosciugare e impoverire la Russia, organizzando approvvigionamenti militari continuativi alle forze locali aiutandole a costruire una ridotta nell’Ovest […]

La guerra non russa…

La guerra non russa…

…NOI NEMMENO Bologna, 12 marzo. Manifestazione nazionale, “Guerra e pandemia stessa strategia. Pace sì ma quella vera. La NATO è colpevole”. Certo, saremmo dovuti essere di più. Non facile sotto la pioggia di bombe a grappolo della propaganda di regime. Non facile in dieci giorni. Proprio per questo essa è stata un successo, pari al […]

La Russia come Katéchon

La Russia come Katéchon

«Ahi serva Italia, di dolore ostello,nave sanza nocchiere in gran tempesta,non donna di province, ma bordello!» Purgatorio, canto VI, vv. 76-78 Calzante, come quant’altri mai, questo struggente pianto davanti all’indecente spettacolo accaduto venerdì scorso al Senato e alla Camera. Tutti, ma proprio tutti, hanno applaudito in piedi l’inusitato discorso di Mario Draghi sul conflitto tra […]

Che guerra è questa?

Che guerra è questa?

Scriviamo mentre le agenzie battono la notizia dell’attacco dell’esercito russo all’Ucraina. Le lacrime di coccodrillo dei leader del blocco NATO, il baccano dei media occidentali, non spostano di una virgola le vere cause del conflitto e la soluzione per disinnescarlo — ben indicate nell’essenziale nel comunicato di Liberiamo l’Italia.  Che la situazione volgesse al peggio era […]

Senti chi parla!?

Senti chi parla!?

Gli euro-oligarchi, sostenuti dalla folta schiera dei vessilliferi dell’europeismo senza se e senza ma, sono andati su tutte le furie per la decisione della Corte Costituzionale polacca che ha dichiarato incostituzionali alcuni articoli dei Trattai europei. “Quando mai?!”… “Come vi permettete?!”….”Non esiste?!” Mai come in questa occasione lorsignori parlano senza peli sulla lingua: «E’ un […]

Cosa muore e cosa vive in Afghanistan

Cosa muore e cosa vive in Afghanistan

Si è molto scritto sulla ritirata strategica delle truppe imperialiste d’occupazione e sul catastrofico collasso dell’esercito di ascari che gli stessi imperialisti avevano messo su nella speranza che esso sarebbe riuscito ad impedire quella che è, a tutti gli effetti, la piena vittoria della composita alleanza della resistenza afghana e di cui i nuovi talibani costituiscono la […]

Il dilemma russo

Il dilemma russo

Fiumi di inchiostro sono utilizzati a commento del bilaterale tra Biden e Putin a margine del G7. Una melassa indigesta di luoghi comuni, condita all’occorrenza di gossip e pseudo-retroscena su quello che i due capi di stato si sarebbero detti e su ciò su cui avrebbero trovato un accordo. La verità è che mai come […]

La trappola di Tucidide

La trappola di Tucidide

Non c’è bisogno di ricorrere all’empirismo scettico di D. Hume per capire che nella dimensione del divenire storico-sociale non c’è rapporto univoco e lineare tra causa ed effetto. Si può anche essere più assertivi ed affermare senza possibilità di smentita che: (1) posta una causa da questa possono venire multipli e imprevedibili effetti; (2) viceversa, […]

Dal socialismo reale a quello irreale

Dal socialismo reale a quello irreale

Una prova evidente della crisi esistenziale della sinistra è la schermaglia sulla natura sociale della Cina odierna. Di contro a certa sinistra sinofoba liberal-cosmopolitica ci sono i nuovi filo-cinesi i quali, oltre a reputare la Cina un “paese socialista”, ritengono questa qualificazione la frontiera che dividerebbe i “veri marxisti” da quelli fasulli. Nel passaggio all’essere, […]