Chi finanzia l’anti-Brexit?

Goldman Sachs, Jp Morgan e Morgan Stanley: ecco gli amici dell’Europa!Giusto per togliersi qualche sassolino dalle scarpe Ecco una notizia gustosa e succulenta. Una di quelle che ci parla del mondo reale. Che, come dovrebbe esser noto, è distante mille miglia dalle credenze degli euro-grulli del «più Europa». Ma anche da quelle dei dietrologi che […]

La bisca

Lo Stato italiano scommette in derivati e perde decine di miliardi Solo negli ultimi 4 anni il debito pubblico italiano è salito di 16,95 miliardi di euro per le scommesse perse sui contratti derivati compiute dal Ministero dell’Economia nelle bische del capitalismo-casinò. C’è di peggio: le perdite future sono ad oggi calcolate in 42,06 miliardi […]

Se la Svizzera “esce” dall’euro (prima della Grecia)

«Il capitalismo è come una trottola, può tenersi in equilibrio solo se gira vorticosamente attorno al proprio asse. Per ruotare ha bisogno di due fattori: una spinta che gli imprima movimento e una superficie perfettamente piana. Se viene a mancare anche solo uno di questi due fattori essa smette di ruotare, si accascia al suolo […]

La zavorra dell’euro «forte»

A proposito di svalutazione e di uno studio di Morgan Stanley L’euro forte, cioè germano-centrico, altro non è che una pesante zavorra per le economie dell’Europa meridionale. A dirlo non siamo solo noi, ma organismi e personaggi di ben altro orientamento.

Banchieri d’assalto

Immaginate che io sia un rapinatore ma di quelli perbene che non sparano sulla gente, un bandito gentiluomo ed eroico come certuni che si vedevano una volta al cinema.  In quanto lestofante  sarei tenuto a svolgere la mia prestazione nel posto di lavoro più adatto, che so’ una banca per esempio, cercando di alleggerirla di […]

Nella gabbia del sistema

La speculazione finanziaria ha prodotto il crollo, scaricandolo sugli stati che «manovrano». Ma le soluzioni, dentro la depressione mondiale, restano impossibili Mentre leader e opinionisti mondiali continuano a negare la realtà della depressione mondiale – anzi ad evitare perfino la parola – le scelte impossibili che i governi uno dopo l’altro devono affrontare diventano ogni […]

Un impero quasi insolvente

Da tempo segnaliamo come centrale la questione dell’indebitamento pubblico. L’impressionante aumento del debito in tutto l’occidente è stato uno degli effetti più devastanti di questa prima fase della crisi iniziata nel 2008. La vicenda greca, tutt’altro che risolta dalle attuali promesse europee, è lì a dimostrarci quali terremoti possono discenderne. Ma c’è un Paese che […]