La vera battaglia

Cinque noterelle su condono e dintorni Ieri, come ha scritto Piemme, l’Unione Europea ha dichiarato formalmente guerra all’Italia. E’ come minimo bizzarro che nello stesso preciso istante in cui veniva consegnato l’ultimatum dall’ambasciatore Moscovici, a Roma si discutesse di tutt’altre faccende. Cioè delle modalità del condono fiscale.

Resistere! Resistere! Resistere!

Nel precedente Comunicato — QUALE COMPROMESSO —, quando la Nota di aggiornamento al Def non era ancora pubblica, il Comitato centrale di P101 affermava che era probabile che l’eurocrazia avrebbe respinto il tentativo del governo di evitare lo scontro. Ora abbiamo il Def e, malgrado i suoi profondi limiti, è stato bocciato dalla Commissione europea. Che […]

I terroristi dello spread

Visto che agli economisti e ai giornalisti nessuno più crede, ecco che si giocano anche Piero Angela Diciamolo subito: se non ci fosse lo spread le èlite non saprebbero a quale santo votarsi. Ma c’è, e lo usano a dovere. Il comportamento antinazionale dei santuari del blocco eurista è sotto gli occhi di tutti.