Il discorso di Evo

Le riflessioni di Fidel Ci sono momenti nella storia che hanno bisogno di un discorso, sebbene così breve come l’Alea jacta est di Giulio Cesare, quando attraversò il Rubicone. Quel giorno era necessario attraversarlo, proprio mentre i Ministri della Difesa degli Stati sovrani dell’emisfero occidentale erano riuniti nella città di Santa Cruz, dove gli yankee […]

Un lontano 2014

Tempi lunghi e modalità incerte nel documento Nato sul “processo di transizione in Afghanistan” Come noto, la seconda giornata del vertice Nato di Lisbona è stata dedicata all’Afghanistan. All’incontro hanno partecipato ben 52 paesi. Ai 29 stati membri dell’Alleanza Atlantica, si sono infatti aggiunti la Russia, il Giappone e l’Afghanistan, più i 20 paesi non […]

Le atomiche tutte in Italia

«Finché vi saranno armi nucleari, la Nato rimarrà un’alleanza nuclearizzata»: è questa la direttiva di Washington che il segretario generale dell’Alleanza atlantica Anders Fogh Rasmussen sta trasmettendo e che gli alleati europei hanno approvato alla riunione dei ministri della difesa, svoltasi a Bruxelles il 14 ottobre, in preparazione del vertice dei capi di stato e […]

A fianco dei 13 manifestanti contro la guerra condannati a 7 anni

Il 5 di novembre 2010 si terrà a Firenze il Processo di Appello a carico dei 13 manifestanti condannati in primo grado il 29 gennaio del 2008 per resistenza aggravata a 7 anni di carcere per aver partecipato nel lontano 1999 alle manifestazioni contro la guerra in Jugoslavia. Il 13 maggio del 1999, in occasione […]

Giuliano Armato va alla guerra. Lasciamolo solo

Giuliano Amato ha ritenuto di correre in soccorso al governo, affermando che non solo occorre restare in Afghanistan, ma che, contro ogni “ipocrisia semantica”, si deve avere il coraggio di dire che si tratta di una vera e propria guerra (Il Sole 24 Ore di domenica scorsa). Ben detto! Aggiungiamo noi. Lo ha fatto spiegando […]

Bullets not ballot

In merito alla terza farsa elettorale Mentre un altro mercenario italiano (1)  ha perso la vita in uno dei tanti scontri con la guerriglia, – sbugiardando un’altra volta quelli che continuano a parlare di Missione di peacekeeping, ovvero La Russa, il governo e il PD -, veniamo a sapere dell’ennesimo crimine commesso dai compagni di […]

Un colpo ai golpisti

A nessuno deve sfuggire l’importanza del referendum costituzionale svoltosi in Turchia domenica 12 settembre, nel trentesimo anniversario del golpe militare del 1980. Con una percentuale del 77,55% di affluenza alle urne i cittadini turchi (58% di SI e 42% di NO) hanno approvato alcune decisive modifiche alla Costituzione che proprio gli oligarchi militari promulgarono e […]

Marchionne, la Serbia ed i traffici della Philip Morris

«Perché il Sole 24 Ore ha rimosso dalla sua pagina la vera biografia del contrabbandiere di sigarette»? Mentre continuano le aggressioni ed i comportamenti teppistici di Marchionne nei confronti della FIOM, colpevole a questo punto di non si sa più bene cosa (forse di esistere), continua anche la discussione sulla delocalizzazione in Serbia di altre produzioni […]

Israele s’intrufola nell’Unione Europea, ma nessuno se ne accorge

“Israele ha sviluppato dei legami politici ed economici con l’UE negli ultimi 10 anni talmente forti da divenirne quasi uno stato membro, senza farlo percepire”. Israele ed Europa, ecco una questione di cui si parla veramente poco, come mette in luce l’articolo di Robert Fisk sull’Indipendent che potete leggere di seguito. La morte di cinque […]

Vendola in orbita, Ferrero nel pallone

Ex (?) bertinottiani: due strade diverse, forse contrapposte, ma unite nel non rispondere alle domande dell’oggi Nichi Vendola si è montato la testa e vuol fare il presidente del Consiglio; Ferrero, più modestamente, si accontenterebbe di vivacchiare riportando in parlamento una sua pattugglietta, meglio (parole sue) se ininfluente sugli assetti governativi.I due epigoni di un […]