Il «pacifismo» italiano? «Terrificante»

Un’intervista di Peacelink a Patrick BoylanUn’utile riflessione sul «pacifismo» italiano dopo la manifestazione per la pace di Firenze del 21 settembre

Loro esultano, noi no

Allo scopo di salvare il Regno Unito, si è mobilitata un’armata davvero impressionante. Il mondo della grande finanza speculativa della City londinese, la grande industria, i grandi media, tutti i principali partiti sistemici british.

Moldavia: no all’ingresso nella UE e nella NATO

Una delegazione del Coordinamento della sinistra contro l’euro si è recata a Chisinau, capitale della Moldavia, su invito del locale Social Forum della Moldavia. Lì si è svolta, lunedì 8 settembre, una importante conferenza per denunciare la politica del governo neoliberista, di adesione alla Unione europea e alla NATO. Erano presenti delegati dei diversi movimenti anti-Ue e anti-Nato, […]

La NATO ha un disperato bisogno di guerra

La NATO è disperata, sta spingendo per un una guerra sul campo di battaglia Ucraino ad ogni costo. Cominciamo con il capo supremo del Pentagono, il Segretario della Difesa USA Chuck Hagel, che ha pontificato circa la “minaccia” dell’orso russo: “Quando vedete il dispiegamento delle truppe russe, il loro addestramento, la loro sofisticatezza, l’equipaggiamento militare […]

Lo scioglimento del Partito comunista d’Ucraina

Scrivo queste poche righe a caldo, subito dopo aver appreso la notizia e aver visto diverse testimonianze fotografiche e video. Ci sarà tempo più avanti per i bilanci a freddo. Alla fine è successo. Il Parlamento ucraino ha approvato una legge (prontamente firmata dal fascio-europeista Poroshenko) che scioglie d’imperio la delegazione parlamentare del Partito comunista […]

Quanto ci costa il Def della Nato

La piccola sforbiciata al budget della Difesa più che compensata dal fiume di soldi con i quali l’Italia contribuisce alle spese della Nato Oggi il governo ha annunciato il taglio di 400 milioni alle spese del Ministero della Difesa. Vedremo in futuro quanto questi mini-tagli saranno reali. Nel frattempo, nonostante la crisi, l’Italia aumenta il […]

Ucraina 2014

Sempre più vicino lo spettro della guerra civile Secondo alcuni geografi il centro (geografico, appunto) dell’Europa sarebbe in Ucraina. Per l’esattezza, esso si troverebbe nei pressi della cittadina di Rachiv, nell’Oblast’ (regione) della Transcarpazia, nella parte sud-occidentale del paese, vicino al confine con la Romania. Dunque, contrariamente a quanto saremmo portati a credere in base […]

L’Ucraina serve come base militare NATO

La questione ucraina è abbastanza complessa. Non è in gioco soltanto l’ulteriore espansione ad est dell’UE, che avrebbe peraltro conseguenze pesantissime per l’economia del paese. Né è in gioco soltanto la strategia regionale di Putin. In gioco – in mezzo ad una protesta alimentata dal diffuso malcontento e da una classe politica corrotta – è […]

Italia, non c’è crisi per le missioni militari

Mentre le vie di Roma sono percorse da cortei che chiedono investimenti pubblici per il lavoro, la casa, i servizi sociali, nelle stanze di palazzo Montecitorio si sta varando il decreto-legge che stanzia altro denaro pubblico per le missioni militari internazionali.

Afghanistan, altro che ritiro. L’Italia si prepara per restare fino al 2017

Da gennaio 2015, conclusa la missione Isaf, nell’ambito della nuova missione Nato Resolute Support rimarranno in Afghanistan 1.800 militari italiani. Anche se già si parla di prolungamento fino al 2020. Ci costerà 600-800 milioni di euro in tre anni. A cui aggiungere altri 360 milioni come contributo nazionale al fondo Nato che finanzierà le forze […]