Syriza, il congresso della socialdemocratizzazione

Questo articolo è stato scritto il giorno prima dell’apertura del secondo congresso di SYRIZA (13-16 ottobre). Secondo le cifre ufficiali, erano presenti al congresso 3000 delegati. Alexis Tsipras ha ottenuto la riconferma a presidente del partito con il 93,54% dei voti. Nessun altro si è presentato contro di lui. 210 delegati si sono esposti votando contro.

Grecia: i conti che non potranno mai tornare

Un Paese simbolo, che conta assai più di quel che pesa Ma che sorpresa: i conti della Grecia non tornano! Che forse qualcuno aveva davvero creduto che le ricette europee avrebbero funzionato? Difficile pensarlo, quel che è certo è che la Grecia sta tornando di attualità.

Syriza? Paga per la sua ambiguità

«Il leader di Syriza in questi giorni ha eluso il problema. Egli cioè ha evitato di ammettere che, a quel punto, sarebbe stato costretto ad affrontare la crisi abbandonando la moneta unica europea e mettendo in discussione, se necessario, anche il mercato unico dei capitali e delle merci».

Grecia verso il caos

Il contagio venturo che li seppellirà «E allora anche la Grecia ripiomberà nel caos, i governi cadranno e i due blocchi sociali che si sono manifestati nelle urne, quello della conservazione e quello della trasformazione sociale, si affronteranno in campo aperto, senza esclusione di colpi».

L’illusione di Syriza e la critica del Kke

Un’intervista ad Alexis Tsipras e un documento del Partito comunista di Grecia (Kke) Domenica prossima si vota in Grecia. Inutile ricordare l’importanza di queste elezioni. Noi ci auguriamo un successo delle sinistre. Il segnale più importante che potrà venire dalle urne è che l’alleanza di Syriza vinca le elezioni. Questo successo sarà uno schiaffo alle […]

La sinistra greca alla prova del fuoco

Pare che la signora Merkel abbia chiesto alla Grecia di abbinare alle nuove elezioni del 17 giugno un referendum sull’euro. Il «suggerimento» è stato poi rapidamente smentito. Troppo pesante da digerire anche per gli yes men di Nuova Democrazia e del Pasok. Del resto, una sorta di referendum vi sarà comunque, visto che quello di […]

Elezioni e astensioni

Francia, Grecia, Germania, Serbia: segnali elettorali e disunione europea Stasera avremo i risultati della amministrative, vedremo come si saranno orientati gli elettori, le forze politiche che saranno punite e quelle che saranno premiate. Ma il dato forse più importante riguarda i “non-elettori”, è il calo del 6% della percentuale dei votanti. Alle ore 22 di […]

La Grecia parla di noi?

“Grecia: colpita ed affondata” 1) Molto dottamente recrimina Lorenzo Bini Smaghi:“ Ci sono voluti circa tre mesi all’Unione Europea per decidere di aiutare la Grecia.Molti – incluso chi scrive – avrebbero preferito una procedura più rapida ed efficiente” [1].In verità, in verità, noi pensiamo che Bini Smaghi sia più smagato/disincantato di quanto risulti dal Suo […]