Egitto: «Giulio era in mano dei servizi dal 25 gennaio»

Sei poliziotti e funzionari di intelligence raccontano alla Reuters le ore dell’arresto del ricercatore italiano, prelevato dalla polizia e portato nel compound dei servizi interni. La Nsa smentisce. Dubbi sul luogo dell’arresto: perché Giulio era alla stazione metro Nasser?

Vergognoso Egitto

Due ignobili decisioni dei corrotti tribunali egiziani, al servizio del generale al Sisi: 1) 230 ergastoli contro i protagonisti di piazza Tahrir, 2) la messa al bando di Hamas Non parleremo mai abbastanza male del regime egiziano del golpista al Sisi. Dobbiamo farlo anche perché i media occidentali tacciono, quelli laici e di “sinistra” più […]

«Per un unico Stato democratico in Palestina»

Gli incontri al Campo di Assisi: Palestina ed Egitto Assisi, 24 agosto – Dopo la parentesi greca, i lavori del Campo 2012 sono tornati a concentrarsi sul Medio Oriente, in particolare nella sessione pomeridiana sulla Palestina, mentre la sera è stata la volta dell’Egitto.

L’Egitto è pronto per una terza piazza Tahrir

Le forze favorevoli alla rivoluzione hanno ottenuto quasi la metà dei voti, ma sono state tagliate fuori dalla corsa per la presidenza Se le elezioni del 23/24 maggio si fossero svolte in un sistema parlamentare proporzionale le forze favorevoli a piazza Tahrir, con circa il 40% dell’elettorato dietro di loro, sarebbero emerse come le forze […]

La scia di sangue

Alle porte delle elezioni presidenziali in Egitto Man mano che si avvicinano le elezioni presidenziali del 23 e 24 maggio, il paese, anzitutto Il Cairo e Alessandria, è attraversato da tensioni sociali e politiche destinate ad inasprirsi. Mercoledì 2 maggio violenti scontri erano scoppiati nella capitale davanti al ministero della Difesa.

La scia di sangue

Alle porte delle elezioni presidenziali in Egitto Man mano che si avvicinano le elezioni presidenziali del 23 e 24 maggio, il paese, anzitutto Il Cairo e Alessandria, è attraversato da tensioni sociali e politiche destinate ad inasprirsi. Mercoledì 2 maggio violenti scontri erano scoppiati nella capitale davanti al ministero della Difesa. Gli scontri hanno causato […]

Il voto in Egitto: una farsa difficile da boicottare

Perché la seconda piazza Tahrir è anche una critica alle elezioni Dovrebbero essere resi noti entro oggi i risultati ufficiali della prima parte delle elezioni egiziane, sui quali torneremo nei prossimi giorni. Intanto, sulla situazione nel Paese, alla luce delle ultime manifestazioni che hanno preceduto il voto, pubblichiamo questo articolo di Wilhelm Langthaler, scritto lo […]

Un milione contro la giunta militare

Mentre scriviamo sta per avere inizio al Cairo la manifestazione di protesta indetta per protestare contro la violenta repressione dei tumulti scoppiati nei giorni scorsi, i quali hanno avuto ancora una volta come epicentro piazza Tahrir a Mohammed Mahmoud Street, a ridosso del Ministero degli interni. Fonti ufficiali parlano di 20 manifestanti uccisi dalla polizia […]

L’Egitto tra caos, speranze e tentativi di controrivoluzione

La situazione egiziana rimane estremamente aperta. I media occidentali non ne parlano, ma scioperi, manifestazioni e lotte sociali in genere sono cronaca di ogni giorno. La stessa cosa, del resto, avviene nella più piccola ma ugualmente importante Tunisia. L’Egitto è un grande paese, centrale nel mondo arabo e decisivo per gli equilibri politici di tutta […]

Nel girone dei dannati

Non appena scoppiata la rivolta in Egitto abbiamo espresso, ai nostri amici di Kifaya, la volontà di inviare un compagno dall’Europa, non solo per vedere da vicino quella grande sollevazione, anche per capire come le diverse forze dell’opposizione, tra cui quelle di sinistra, stessero lavorando, nonché per scambiarsi delle opinioni. Infine per consolidare le relazioni […]