Un referendum decisivo

Renzi punta al regime ma l’attacco alla democrazia viene da lontano, dal neoliberismo e dall’Europa Quello che si svolgerà in autunno sarà il referendum più importante della storia repubblicana. Il suo esito sarà decisivo per due motivi: si deciderà lì se lo stupro in atto da un quarto di secolo della Costituzione del 1948 avrà […]

«Stabilità»?

Cambiamenti veri e presunti di una nuova fase politica Dunque, da una settimana siamo «stabili». Il che, detto nel cuore della peggior crisi economica del dopoguerra, non dovrebbe suonare troppo rassicurante per nessuno. La ripresa delle solite diatribe all’interno della maggioranza (ancora sull’IMU!) sta ora spegnendo le grida di trionfo del partito trasversale della «stabilità». […]

L’allegra brigata degli europeisti anti-tasse

Sogni e realtà del governo Letta il nipote(con alcune annotazioni sul DEF che oggi arriva in parlamento) Puntuali come le piogge di primavera, le prime capocciate le hanno già battute. E sono arrivate dall’amata Europa. Per la quale si deve soffrire, sempre essendo disponibili a morire, come esplicitato nel titolo di un libro del 1997 […]

Golpista fino in fondo

L’accanimento terapeutico di Napolitano, lo sbando di una classe dirigente alla frutta, il M5S e il cambio di passo necessario Il piccolo golpista del Colle ha colpito di nuovo. Non ancora pago dei disastri combinati con l’insediamento a Palazzo Chigi del Quisling al 10% (di consensi), ha ritenuto di ripetersi in coda al suo settennato.

Piangete di meno… ragionate di più

Ingroiani stucchevoli e perdenti Non se ne può più. Se chi usa l’arma del «voto utile» mostra con chiarezza l’assenza di argomenti migliori, chi se ne lamenta, perché vittima designata, è ancora più stucchevole ed insopportabile. Sarebbe come se un generale che si approssima ad una battaglia che sa essere perdente, iniziasse a lamentarsi perché […]

Il documento politico sulla situazione italiana

In vista della II. Assemblea del Mpl Il nostro progetto e la fase attuale 1. Le tre grandi crisi2. A che punto è la notte: la crisi economica dopo un anno di governo Monti3. La crisi politica dopo il golpe bianco Monti-Napolitano4. Il blocco dominante alla ricerca dell’egemonia perduta5. Il fronte6. Le elezioni e la […]

Lo Stato d’eccezione

Da Karl Schmitt a ScilipotiConsiderazioni metapolitiche sul voto di fiducia parlamentare al governo di Mario Monti Il governo di Mario Monti, con 556 voti a favore e 61 contro, è entrato in carica con la più ampia maggioranza parlamentare che l’Italia repubblicana ricordi. Come andavamo dicendo dall’estate scorsa, sarebbero bastate un’altro paio di spallate da […]

Solimano guarda verso est

Dove va la Turchia? Dove va la Turchia? Se lo stanno chiedendo in molti, osservando le mosse Erdogan. Quel che è certo è che questo paese è in movimento, un effetto per niente secondario della crisi dell’unipolarismo americano e del suo impantanamento mediorientale. Il posizionamento della Turchia – che dipenderà da molti fattori, non ultimo […]