Esultiamo, Raqqa non c’è più

Il “mondo libero” esulta: Raqqa non c’è più, rasa al suolo…«Raqqa è vuota, spettrale, un nucleo urbano di rovine. Tutto attorno, macerie e silenzio. Una città di oltre duecentomila abitanti totalmente abbandonata. Con i negozi sventrati: attraverso le saracinesche divelte si vede la mercanzia abbandonata. Accanto, gli scheletri anneriti delle automobili bruciate, l’olezzo del cibo […]

I Curdi, un’arma di destabilizzazione di massa di Washington in Medio Oriente

In questi ultimi tempi ci siamo occupati più volte della questione curda: dal ruolo curdo in Siria, alle possibili conseguenze del referendum nel Kurdistan iracheno. Evidente come l’imperialismo ed il sionismo stiano strumentalizzando la causa curda per i propri fini. Si tratta di una questione assai intricata che merita di essere approfondita. Utile in questo […]

Si può distruggere il Califfato, non la Jihad

«La Jihad è una questione innanzitutto sociale, oltre che esistenziale, il tentativo di recuperare una dignità perduta» Nonostante la furiosa e disperata resistenza degli uomini di Al Baghdadi, Mosul e Raqqa, le roccaforti di quello che ai suoi esordi si chiamava ‘Stato Islamico dell’Iraq e del Levante’, definizione che avrebbe già dovuto mettere in allarme, […]

Perché l’Iran è sotto attacco

La Grande Guerra Mediorientale ad un punto di svolta? A differenza di tanti semplificatori da tastiera, abbiamo sempre sostenuto (leggi ad esempio QUI e QUI) che non si può capire la Grande Guerra Mediorientale, in corso ormai da 6 anni, senza comprenderne almeno i tre aspetti principali  – quello religioso, quello degli assetti tra le […]

La fine dello Stato Islamico?

«La scintilla è partita qui, in Iraq, e il suo calore aumenterà, a Dio piacendo, fino a quando brucerà le armate crociate a Dabiq»Abu Musab al-Zarkawi

Bruxelles

(Nella foto l’aeroporto di Bruxelles subito dopo l’attentato) Dopo gli attentati di novembre a Parigi facile era stata la “profezia” che altri attacchi avrebbero colpito le città europee.

Il Grande Kurdistan ed Erdogan

Riceviamo da un nostro lettore, Martin Sebastiano, questo intervento sulla guerra in corso in Medio oriente, ed in particolare sulle dinamiche interne al mondo curdo e sul ruolo della Turchia di Erdogan. Sulle stesse questioni consigliamo anche la lettura dell’articolo da noi pubblicato il 5 dicembre scorso. Qui sotto invece l’intervento di Sebastiano.

Dicono del Califfato islamico

Abbiamo messo assieme, per tentare di capire il Califfato e l’ISIS, ciò che è stato scritto in alcuni organi di stampa. Frammenti parziali ma utili, che contraddicono la satanizzazione dell’ISIS come “nazista e fascista”. I dominanti ricorrono infatti ad una doppia narrazione: una prima, propagandistica, per infinocchiare  i “semplici”, i cittadini sprovveduti e gli analfabeti […]

Un silenzio indecente

Opponiamoci alla nuova aggressione americana in Medio Oriente Dopo i bombardamenti sull’Iraq, gli Stati Uniti ed una minuscola pattuglia di alleati hanno iniziato a bombardare le postazioni dell’Isis in Siria (foto). Si tratta di una nuova violazione del diritto internazionale, dell’ennesima esibizione di muscoli della superpotenza americana, del tentativo di riprendere il controllo del Medio […]

Padre Paolo Dall’Oglio: chi sta giocando con la sua vita?

«Speriamo di vederci o almeno sentirci con calma. Sarò a Dio piacendo in Italia tra il 10 e il 19 di Agosto a presto. Paolo»Questa è l’ultimo messaggio che ricevemmo da Padre Paolo, per la precisione il 26 luglio scorso. Intuimmo che stava partendo per un viaggio per la sua amata e martoriata Siria.