Lotta di classe e “rivoluzioni colorate”

I FATTI…. Iraq: il 1 ottobre scoppia a Bagdad, una rivolta popolare, coi giovani in prima fila, contro il carovita, la disoccupazione, l’endemica corruzione. Dopo pochi giorni i rivoltosi, sempre più numerosi malgrado il coprifuoco e le prime vittime, chiedono che il governo se ne vada a casa. Nei giorni successivi la sollevazione si estende […]

La bancarotta dell’Ucraina

Il 21 novembre 2013 è considerato il momento in cui inizia l’Euromaidan, ovvero la serie di manifestazioni e di disordini che hanno destabilizzato l’Ucraina e acuito le sue già profonde divisioni. Quel giorno il governo locale aveva annunciato che non intendeva più firmare l’accordo di associazione con l’Unione Europea, che al contrario sembrava ormai prossimo […]

Per capire la situazione in Ucraina

Dopo gli scontri degli ultimi giorni, che hanno fatto registrare 3 morti e numerosi feriti, la tregua tra il governo di Kiev e le forze di opposizione sembra ora appesa ad un filo. La ricerca di un compromesso continua, ma l’esito non appare scontato. Sulla situazione in Ucraina, e sui suoi vari aspetti – interni […]

Chi ha davvero vinto?

Brevi riflessioni sulla rivoluzione egizianaE una polemica con i complottisti nostrani Ora che il tiranno se n’è andato è il momento di iniziare un primo bilancio sulla rivoluzione egiziana. Le informazioni su quello che è successo nei 18 giorni (25 gennaio – 11 febbraio) che hanno portato alla caduta di Mubarak non mancano, anche se […]

Verso le decisive elezioni dell’11 aprile

Al-Bashir minaccia di espellere gli osservatori internazionaliIl presidente del Sudan ha minacciato di espellere gli osservatori internazionali che dovrebbero monitorare le imminenti elezioni (parlamentari e presidenziali). La dichiarazione di al-Bashir è venuta dopo che il  “Centro Carter” ha chiesto un rinvio delle cruciali elezioni, dando così ragione a certi gruppi dell’opposizione, tra cui i ribelli […]