Ad Odessa fu strage neo-nazista, anche per il Viminale

Un documento rilasciato dalle autorità del Viminale conferma le testimonianze dei superstiti della strage consumatasi il 2 maggio del 2014, l’uso sistematico della violenza neonazista e della tortura da parte dei golpisti ucraini.

Ucraina, due anni dopo

Ringraziamo il compagno Domenico Losurdo per la segnalazione dell’articolo Due anni dopo l’inizio del conflitto in Ucraina, è venuto il momento di fare un bilancio provvisorio. La polvere degli eventi è caduta a sufficienza perché si possa ricostruirne la trama. Un po’ alla volta, grazie alle inchieste realizzate dagli osservatori accorti, come il giornalista che […]

Militanti di sinistra arrestati e torturati a Odessa

Costruiamo una campagna antifascista e antimperialista in difesa della resistenza democratica in Ucraina! Mentre il presidente ucraino Poroshenko, dopo la parziale sconfitta militare subita dalle sue truppe, offre alcune concessioni alla ribellione popolare del Donbass (uno status di autonomia per la regione); l’attacco agli attivisti di sinistra a Odessa dimostra che il regime di Kiev, […]