Il «Comitato centrale» di Eugenio e Laura

«Il Comitato centrale ha deciso: poiché il popolo non è d’accordo, bisogna nominare un nuovo popolo». Bertolt Brecht Se non altro ai tempi di Brecht era un “Comitato centrale” ad avere la pretesa di nominare un popolo più acquiescente. Oggi invece basta una presidentessa della Camera, trovatasi lì quasi per caso a presiedere un’assemblea peraltro […]

Il QE della discordia

Il processo inarrestabile della disunione europea va avanti Quantitative easing (QE): ecco il nuovo pomo della discordia di un’Europa sempre più divisa. La questione è da tempo sul tavolo della Bce, ma adesso il tempo stringe. Il problema è quello se utilizzare, oppure no, il QE per acquistare titoli di Stato. E, se sì, in […]

Sovranità nazionale

Togliamoci qualche sassolino dalle scarpe «Sovranità», che parolaccia! «Sovranità nazionale», quale orribile concetto! Di destra. Peggio, fascista. Per i critici più teneri semplicemente qualcosa che attiene al passato. Bene, da ieri sappiamo almeno quanto sia antifascista, democratico e di sinistra, nonché certamente uomo del futuro, il sig. Mario Draghi. Che di sicuro non per caso […]

L’Eugenio tradito…

… e l’orecchino che non ci sente Commovente, fragoroso, esilarante. Il lamento del vecchio direttore è davvero sincero. Mai tradimento fu tanto inatteso. Si erano parlati poche ore prima dell’annuncio. E lui, fiducioso, ne aveva scritto a più non posso.

«Meno male che Moody’s c’è»

Da un’estate all’altra: dall’ottimismo del fanfarone a quello del becchino Ancora una anno fa eravamo alle prese con l’ottimismo del fanfarone: la crisi stava per risolversi, i ristoranti erano pieni ed i turisti non trovavano un biglietto neppure per Orio al Serio. Ma il tempo a volte passa invano. «Vedo vicina l’uscita dalla crisi», ecco […]

Le interessanti giravolte degli antiberlusconiani di tipo A

Se anche per «Repubblica» l’Europa non è più il «bene» di un tempo Ammettiamolo: per certi aspetti il quotidiano Repubblica è una spia davvero interessante. Repubblica, che nacque già nel 1976 come giornale-partito, è oggi un partito-giornale dai due volti complementari. Da un lato è uno degli organi più importanti delle oligarchie finanziarie, dall’altro è […]