A sinistra qualcuno ragiona

«Invocare fronti antifascisti in assenza di fascismo è fuorviante e consolatorio; le sue implicazioni politiche (Union sacrée repubblicana) sarebbero esiziali. Si tratterebbe, fra l’altro, di una singolare forma di fascismo, senza squadre armate, senza partito unico, in un paese dove si vota quasi ogni domenica e dove i più grandi organi di stampa sono avversi […]

Il pericoloso errore di Aldo Giannuli

Aldo Giannuli ha dunque salutato il Movimento Cinque Stelle. Per la verità la scelta non sorprende vista la sua dichiarazione di voto del febbraio scorso. Dichiarazione pittoresca assai, visto l’annuncio di un voto simultaneo a Potere al Popolo (alla Camera), di uno a M5S (Senato), di un terzo nientemeno che a Liberi e Uguali (Regione […]

Sinistra transgenica

Siccome  la sinistra figlia del ‘900 ha cambiato natura, c’è chi sostiene che sia scomparsa ogni dicotomia destra-sinistra. La tesi implica che al “pensiero unico” dominante corrisponderebbe un “partito unico” però come Giano bifronte.

“Ancora con questa storia della destra e della sinistra?”

Sono molti quelli che, ritenendo che non abbia più corso la dicotomia destra-sinistra, ci criticano quando parliamo di “uscita da sinistra dall’euro”. Così gli stessi ci facevano pernacchie quando demmo vita, nel febbraio 2014, al Coordinamento nazionale sinistra contro l’euro.

Sinistra svegliati, la casa europea brucia

Il legame strettissimo tra la politica recessiva dell’Unione Europea e quella liberista, iniqua e inconcludente del governo Renzi sembra stranamente sfuggire alla sinistra italiana. Che sulla natura della UE si dimostra ancora illusa sul piano teorico e impotente sul piano politico.