UE: un nazismo senza militarismo

«L’Italia è in una nuova condizione coloniale…. siamo in presenza di un fascismo senza dittatura e, in economia, di un nazismo senza militarismo»(Paolo Savona)

Czexit?

La Repubblica Ceca si sgancia dall’euro Dunque, la Banca centrale ceca ha deciso di sganciare la valuta nazionale (la Corona) dall’euro. L’aggancio, in vigore da tre anni, avrebbe dovuto essere il primo passo verso un futuro ingresso nell’eurozona. Adesso il passo c’è stato, ma nella direzione opposta di quella sperata dagli euristi.

Il manifesto della meglio sinistra europea

Il Manifesto che pubblichiamo, netto nella critica puntuale all’euro e all’Unione europea e nell’indicare il ritorno alle sovranità monetarie e politiche degli stati nazionali, è il frutto migliore di quell’area politica che viene identificata come “PIANO B”.

«Uscire dall’euro»

Il Manifesto della sinistra spagnola Anche in Spagna cresce nella sinistra la consapevolezza che l’euro non è solo una moneta, bensì un regime, per l’esattezza fondata sui dogmi del neoliberismo. Un regime che danneggia anzitutto le classi lavoratrici ma anche i cosiddetti “paesi periferici”, e tra questi la Spagna, a tutto vantaggio del grande capitalismo tedesco. Primo […]

Il ricatto (come volevasi dimostrare)

La porcata di Draghi il buono Baci, abbracci e strette di mano, questa la cronaca della giornata di Tsipras in quel di Bruxelles. Ma dopo che l’infido Juncker l’ha preso perfino per mano, a sera ha parlato Draghi il buono. Quello che secondo le nostrane leggende tiene testa ai cattivi tedeschi. E che ha detto […]

Verso il socialismo, ma come?

Moneta unica, sovranità nazionale e fuoriuscita dal capitalismoLettera aperta ai compagni dei Carc Il 4 dicembre scorso il Partito dei Carc ha diffuso un testo dal titolo «Note sulla crisi per il convegno “crisi sistemica, neokeynesismo, decrescita», nel quale l’esposizione della propria interpretazione della crisi capitalista serve da cornice alla critica di coloro i quali, […]

Vendola in orbita, Ferrero nel pallone

Ex (?) bertinottiani: due strade diverse, forse contrapposte, ma unite nel non rispondere alle domande dell’oggi Nichi Vendola si è montato la testa e vuol fare il presidente del Consiglio; Ferrero, più modestamente, si accontenterebbe di vivacchiare riportando in parlamento una sua pattugglietta, meglio (parole sue) se ininfluente sugli assetti governativi.I due epigoni di un […]