Fuori dall’euro si può: ecco come

Siccome il governo M5S-Lega sta respingendo al mittente le richieste ed i diktat di Bruxelles si intensifica la ingannevole campagna mediatica per terrorizzare i cittadini: inflazione e svalutazione fuori controllo, salari e pensioni in fumo, risparmi distrutti, mutui e bollette alle stelle. Occorre rispondere in modo deciso, poiché uscire dall’euro non è solo necessario, non è […]

Si può uscire dall’euro. Ecco come

Pur se scritto oltre un anno fa, questo saggio di Leonardo Mazzei, pubblicato originariamente sulla rivista IL PONTE nel numero 5/6 del maggio giugno 2017, mantiene integralmente la sua attualità. L’autore spiega, a chi abbia già capito i perché, i COME si possa e si debba uscire dalla gabbia della moneta unica e riconquistare sovranità […]

Venticinque anni dopo

Le istruttive confessioni di Giuliano Amato sull’interessante settembre 1992 Millenovecentonovantadue. Sebbene possa sembrare ieri, non è esattamente così. L’Urss si era sciolta solo l’anno precedente e l’Europa di Maastricht muoveva i primi passi. Si manifestava ancora per la scala mobile, che i vertici sindacali avevano svenduto a luglio per beccarsi le bullonate dei lavoratori a […]

Idiozie euriste

Siccome i nodi stanno venendo al pettine, i propagandisti del fronte eurista hanno solo due opzioni: o arrendersi, o rilanciare ad un volume ancora più alto le balle di sempre. Inutile dire che scelgono sistematicamente la seconda strada, che altro non sanno fare. Il che ha l’effetto secondario di costringerci, ogni tanto, a dirgliene quattro.

La Grecia e il cinismo del Pcf

Il Prof. Jacques Sapir sul suo blog Russeurope commenta un documento di lavoro prodotto dalla direzione del Partito Comunista Francese (PCF) ad uso dei  militanti sugli eventi in Grecia, smaccatamente volto a orientarne il pensiero distorcendo la realtà.

Grecia: con l’euro in tasca, ma più poveri del 40%

Di quanto si sono impoveriti i greci per restare nell’eurozona?Ecco una bella domanda. Di quelle che bisognerebbe farsi ogni volta che si avvia una discussione su “euro sì, euro no”. Discussioni a volte astratte, e spesso dominate dal terrore dell’ignoto: quel ritorno alla valuta nazionale che secondo alcuni provocherebbe solo disastri senza fine.

1992: le “lievi imprecisioni” del Corsera

A proposito di monete e svalutazioni Avrei altro da fare, ma quando è troppo è troppo.Mi sono già occupato del modo in cui certe fonti di (dis)informazione riportano quello che potrebbe accadere se la dracma uscisse dall’euro (in particolare, su Repubblica). Non credevo che la mia indignazione per una certa tendenziosa superficialità potesse essere superata. […]