Farc-Ep: il momento più delicato

Il comandante Timoleòn ordina alle proprie truppe di tenere pronto il Piano B Qui sotto la lettera del comandante delle Farc, Timoleòn Jiménez, sui rischi della delicata situazione colombiana dopo la firma degli accordi di pace (il cosiddetto “Accordo Definitivo”).

Dal cessate il fuoco in Colombia alla pace, desiderata, ma molto distante

Miguel Urbano, uno dei rivoluzionari che più ha scritto sull’eroica lotta delle FARC-EP e più ha divulgato la sua epopea fa, in questo momento di riflusso, un commento possibile sugli accordi recentemente firmati all’Avana, tra questa organizzazione rivoluzionaria e il governo della Colombia. Termina, confessando la sua difficoltà nell’”immaginare che tipo di “riconciliazione” (…) sarà […]

Colombia: il punto della situazione sui Dialoghi dell’Avana

Un accordo positivo per le forze popolari e rivoluzionarie è possibile Qui sotto un’analisi ragionata dei compagni dell’Associazione nazionale Nuova Colombia sui progressi delle trattative in corso, sul contesto storico-politico in cui vanno inseriti, sui risultati raggiunti, le difficoltà ed i punti non risolti.

L’imminente discussione sul narcotraffico

«La nostra soddisfazione per una Colombia senza coca sarà enorme. E ancor di più se al contempo porterà ad una Colombia senza povertà e miseria rurali… Le FARC-EP non saranno il capro espiatorio dei crimini contro l’umanità commessi dall’impero e dall’oligarchia. E’ ora che questi comincino a rispondere dei propri atti. Lo esige la storia.»

Colombia: chi è stanco del processo di pace?

In merito al processo di pace che ha luogo attualmente all’Avana si tesse ogni tipo di speculazioni. A partire dal Presidente Santos e dal suo leader al Tavolo dei dialoghi, Humberto de La Calle, le accuse contro le FARC sono lanciate e ripetute in modo irresponsabile e tendenzioso dagli svariati portavoce dell’establishment e dai cronisti […]