Tunisia. Esercito nelle strade. 778 arresti

All’ondata di proteste a pochi giorni dal settimo anniversario della rivoluzione, il governo risponde inviando le truppe e rifiutando alcuna manovra di aggiustamento della finanziaria “lacrime e sangue”. Fronte popolare: tutti in piazza il 14 gennaio

Kasserine, Tunisia: torna la rivolta

Nel quinto anniversario della rivoluzione, la Tunisia è di nuovo in tumulto: un déjà vu che preannuncia molte difficoltà. Abbiamo già visto tutto. Tutto si ripete. Venerdì scorso a Kasserine, città centro-occidentale a 300 km dalla capitale, un giovane disoccupato di 28 anni, Ridha Yahyaoui, protestava perché il suo nome era sparito da un elenco di contratti […]

Riflessioni sulla Rivoluzione tunisina alla luce dei risultati elettorali (parte III)

Delusione all’estrema sinistra Questo stesso fenomeno spiega anche la pungente sconfitta delle liste di estrema sinistra. Ma la spiega solo in parte. In un’intervista, il segretario generale del PCOT, Hamma Hammami, mette in campo delle irregolarità durante la campagna elettorale e durante gli scrutini, i modesti mezzi finanziari del suo partito, la minore copertura mediatica […]

Dossier Tunisia – Riflessioni sulla Rivoluzione alla luce dei risultati elettorali (parte I)

L’Assemblea Nazionale Costituente è stata eletta [1]. La sua prima riunione si terrà il 22 novembre. Senza dubbio, il partito Ennahdha è emerso vittorioso dalle urne. I risultati del voto, tuttavia, hanno rivelato numerose sorprese. Anche se la vittoria dei candidati del partito Ennahdha era attesa, questo ha ottenuto un risultato ben più importante del […]

Tunisia: per una rivoluzione democratica nazionale antimperialista

Intervista ad Hamma Hammami, portavoce del Partito Comunista Operaio della Tunisia (PCOT) Baudouin Deckers, del Partito dei Lavoratori del Belgio (PTB) intervista Hamma Hammami (foto), portavoce del Partito Comunista Operaio della Tunisia (PCOT). Arrestato più volte sotto la dittatura di Ben Ali per la sua opposizione, è oggi una delle figure più in vista della rivoluzione […]

Tunisia: un paese impoverito dal Fondo monetario internazionale

In Tunisia continuano le mobilitazioni contro il nuovo governo, raffazzonato in fretta e furia per contenere la protesta sociale nel segno di un’inaccettabile “continuità” con il regime di Ben Ali. Intanto le proteste popolari si vanno allargando nel resto del Nord Africa (Egitto in particolare) e nell’insieme del mondo arabo. Il “contagio” tra i diversi […]